SERIE B - 06/12/2019

La Sipremix lancia la sfida alla capolista, Campanile: "C'è tanto entusiasmo"

Il tecnico elogia i suoi: "Ho sentito nei giorni trascorsi che molti giocatori hanno elogiato me ed i miei metodi di lavoro, ma la realtà è ben diversa. I ragazzi come al solito mostrano ampia disponibilità ed il merito è tutto loro"

Quando si sale troppo in alto, il rischio più grosso che si corre è quello di cadere e farsi male, ma la Sipremix sembra aver preso le dovute precauzioni. Nel miglior momento della nostra stagione affrontiamo il Bernalda che, come il Taranto, corre verso la promozione a punteggio pieno e da imbattuta. Certo è che i nostri ragazzi hanno già dimostrato la di non temere nessuno, il sopracitato Taranto ne sa qualcosa, ma onestamente sulla carta il Bernalda ci sembra la squadra più attrezzata del raggruppamento, il famoso team da battere nella stagione in corso.

Alla luce degli splendidi risultati ottenuti dal Limatola, tre vittorie consecutive e terzo posto in classifica, proprio a ridosso dei due colossi, mr Campanile si trova davanti una sfida di elevata caratura, ma che allo stesso tempo trasmette tutta la voglia di far bene per provare a strappare quella che verrebbe definita un stoica impresa.

Cosi alla vigilia della gara il nostro coach apre le porte del suo spogliatoio illustrandoci le sue idee, il particolare entusiasmo ed il momento del team a poche ore dalla gara: ”A dire il vero l’entusiasmo c’è sempre stato.
Merito della società e del gruppo di lavoro costituito inclusi giocatori e staff. Sabato arriva la prima della classe, ed in effetti cambia solo questo. Il lavoro di preparazione alla gara viene svolto allo stesso modo ogni settimana, qualsiasi sia l’avversario. Si prova a crescere come squadra, ci si corregge rispetto alla partita precedente e si lavora sulla contendente cercando di prepararsi sulle situazioni che potrebbero presentarsi in gara. Ho sentito nei giorni trascorsi che molti giocatori hanno elogiato me ed i miei metodi di lavoro, ma la realtà è ben diversa. I ragazzi come al solito mostrano ampia disponibilità ed il merito è tutto loro, io sono un tramite di informazioni, sono loro che ad ogni partita sono bravi a sviluppare le cose a prescindere dal risultato finale. Lo hanno fatto anche all’inizio della stagione tant’è che le prime uscite stagionali tra coppa Italia (dove siamo ancora in corsa) e coppa divisione sono state di ottimo livello. Poi nel corso di una stagione sicuramente si può incappare in qualche stop, bisogna essere bravi a non aprire inutili crisi o dare adito a critiche distruttive. Di questo il merito è della società e soprattutto di Michele Marotta e Giovanni Tescione che tutelano sempre il lavoro mio e di Parisi, presenziando e sostenendo ogni singolo allenamento”.

Infine un ultimo appunto sul probabile utilizzo di Lladò (ultimo colpo di mercato del nostro DS) in vista della gara di sabato: ”Marc è arrivato lunedì, un ragazzo perbene con tanta voglia di fare. Ci vorrà un po’ di tempo ma lui ha voglia di aiutare i compagni e di sacrificarsi con loro”.

UFFICIO STAMPA SIPREMIX LIMATOLA


altre notizie
24/02/2020
Sipremix Limatola, Parisi: "Siamo amareggiati per quanto [...]
21/02/2020
Sipremix, Di Luccio avvisa il Taranto: "Proveremo a [...]
18/02/2020
Sipremix fermata dall'Alma, Campanile: "Risultato [...]
14/02/2020
Gianpiero Parisi avverte la Sipremix Limatola: "Vietati [...]
13/02/2020
La Sipremix riprende a correre, Arvonio: "Il terzo posto? [...]
11/02/2020
Sipremix Limatola, Caliendo: "Tre punti fondamentali, [...]
07/02/2020
Sipremix Limatola verso Matera, Cano: "Concentrati e [...]
>> LEGGI TUTTE