SERIE B - 16/02/2020

Borges-Tamurella, il duo vincente: la GEAR Sport vince la battaglia col Lamezia

Una partita vietata ai deboli di cuore quella che al PalaFerraro ha visto la squadra di La Morella spuntarla sui calabresi per 6-5 dopo aver rimontato il punteggio per ben cinque volte! Sul tabellino piazzese anche le realizzazioni di Goulart e Alessandro

”Una vittoria importantissima, una vittoria da GEAR fatta di cuore e sacrificio. Adesso serve rimanere concentrati perchè fino al 18 aprile sono tutte delle finali”.

Così parlò il il vice-presidente Andrea Balzo al termine della gara vinta ristrettissima misura dalla GEAR Sport sulla Ecosistem Lamezia. E che non sarebbe stata una partita per deboli di cuore lo si sapeva, ma un match stile incontro di boxe giocato colpo su colpo sino all’ultimo istante di gara, forse neppure gli amanti piú passionali di questo sport potevano immaginarlo.

LA CRONACA - GEAR che ospita la seconda della classe priva degli squalificati Braga e Castronovo ma ritrova dopo quasi due mesi tra i convocati Falcone.

Pronti via e la gara si mette subito in salita per i padroni di casa, al primo contrasto Girardi si infortuna ed è costretto ad alzare bandiera bianca per il resto del match accorciando ulteriormente le rotazioni di mister La Morella; neppure il tempo di rimettere in gioco il pallone e da calcio d’angolo gli ospiti trovano il vantaggio con Iozzino iniziando a scrivere il copione della gara.

I biancazzurri sanno che questa gara vale quasi una stagione e reagiscono immediatamente sfiorando il gol con Borges (nella foto) e Tamurella e trovando il pareggio con Goulart. Passano meno di due minuti e i lametini tornano in vantaggio sfruttando una rapida ripartenza con Gerbasi. Russo e compagni non perdono la testa e quando il cronometro segna 9’12” dal fischio d’inizio trovano il pareggio con una magistrale punizione di Tamurella.

Nei dieci minuti rimanenti le due squadre giocano a viso aperto non dispensando energie ma non riescono a trovare la rete del vantaggio.

La ripresa inizia con gli ospiti subito protagonisti che si spingono subito in avanti e dopo 23” trovano nuovamente il vantaggio su calcio di rigore concesso per intervento falloso di Castagnola: la trasformazione è ancora di Iozzino. I lametini dimostrano che la loro posizione in classifica non è casuale e reggono bene alla reazione degli armerini, che riescono a trovare il nuovo pareggio al quinto minuto quando Alessandro attira su di se metà del quintetto ospite e serve a Borges un pallone che il brasiliano deve solo appoggiare in rete: gol numero ventuno per Borges che festeggia con dedica al futuro nipotino.

La gara adesso si scioglie ed i portieri diventano protagonisti, Castagnola non fa rimpiangere il suo compagno di reparto e si oppone ai tentativi ospiti di ritrovare il vantaggio ma nulla puó su Brandonisio, favorito da un rimpallo su calcio d’angolo che riporta i lametini avanti nel punteggio. Passano meno di due minuti ed Alessandro si mette in proprio, lascia sul posto il proprio avversario, e di sinistro fulmina il portiere riportando tutto sul 4-4.

I ragazzi di La Morella vogliono vincere ed alzano ritmo e baricentro esponendosi a qualche ripartenza ospite di troppo ed è proprio così che i padroni di casa subiscono la quinta rete della gara e vanno per la quinta volta in svantaggio (rete di Diodato) quando il cronometro segna 9’48”. Il gol subito non scoraggia i biancazzurri che continuano ad attaccare a testa bassa sfiorando il gol con Tamurella, Russo ed Alessandro, mentre gli ospiti iniziano a caricarsi di falli e cartellini ed al 14’ commettono il sesto fallo (con secondo cartellino giallo ai danni di un giocatore lametino) e quindi tiro libero con superioritá numerica per Russo e compagni: Tamurella si presenta ai dieci metri ma la sua conclusione si spegne il fondo.

La Morella chiama time-out e ridisegna la squadra, Goulart torna sul terreno di gioco mette in mezzo per Borges che dentro l’area non sbaglia e trova il gol del quinto pareggio al 15’46”. Il PalaFerraro diventa una bolgia, gli ospiti accusano il colpo e sull’asse Alessandro-Tamurella subiscono il primo (ma poi decisivo) svantaggio della gara con il 10 biancazzurro che con un tocco sotto supera il portiere avversario e fa esplodere l’aretina armerina: 6-5 a 3’30” dalla sirena.

La Morella chiede calma ai suoi che gestiscono il possesso ma rischiano di subire la beffa durante l’ultimo minuto di gara quando Castagnola con un doppio intervento blinda il risultato.

GEAR SPORT-ECOSISTEM LAMEZIASOCCER 6-5 (pt 2-2)
GEAR SPORT: Castagnola, L. Tamurella, Russo, Goulart, Borges, A. Tamurella, Alessandro, Filetti, Falcone, Cosenza, Crocco, Neto. All. La Morella
ECOSISTEM LAMEZIASOCCER: Sperlì, Monterosso, Iozzino, Gerbasi, Montesanti, De Masi, Mastellone, Mantuano, Brandonisio, Caffarelli, Deodato, Scalese. All. Carrozza
ARBITRI: Agosta di Rovigo e Davide Baldo di Conegliano. Crono: Fabio Alfio Sfilio di Acireale
MARCATORI: pt 00’57” Iozzino (L), 03’16” Goulart (G), 04’28” Gerbasi (L), 08’12” L. Tamurella (G), st 00’51” Iozzino (L), 05’28” Borges (G), 08’26 Brandonisio (L), 10’21” Alessandro (G), 10’48”Deodato (L), 15’56” Borges (G), 16’26” L. Tamurella (G)


altre notizie
24/05/2020
La GEAR Sport chiude la stagione: i titoli di coda sono [...]
15/05/2020
La GEAR Sport riparte e Festone leva l'indice: "Questo [...]
17/03/2020
Che ne sarà della stagione? Festone: "Riprendere [...]
01/03/2020
La GEAR resta a guardare per 10': passa il Bovalino. E [...]
28/02/2020
Gear all'ostacolo Bovalino, Borges: "E' la gara [...]
24/02/2020
GEAR Sport, Festone: "Ci siamo complicati la vita, col [...]
23/02/2020
La GEAR Sport corsara a Mascalucia, ma l'Agriplus si [...]
>> LEGGI TUTTE