SERIE C1 - 08/12/2019

Gui e Jhordan, la doppietta è di casa: parte bene il nuovo corso della Padovani

Del'Andrea sblocca il risultato contro l'Area L'Aquila, l'ex Siac lo consolida, Nenè mette in ghiaccio i tre punti: 5-4 per la squadra di Valente che torna al terzo posto anche se le prime sono a +9. Ma ilo calendario sorride: nel ritorno tutti gli scontri diretti saranno in casa

Il nuovo corso della Antonio Padovani è cominciato con una vittoria. Il 5-4 sull’Area L’Aquila va comunque letto nell’ottica di un risultato più netto di quanto possa dire il punteggio conclusivo, ridimensionato nella sua ampiezza dalle realizzazioni ospiti arrivate quando ormai la piega del match aveva assunto una connotazione favorevole ai castelvecchiesi.

LA CRONACA - Vantaggio per la squadra di Valente che arrivava dopo soli quattro minuti grazie a Gui Del’Andrea. Sembrava l’inizio di un match a chiare tinte rosso e blu, invece l’Area trovava il pareggio con Bizzarri riequilibrando le sorti della gara. Equilibrio che il neo-acquisto Jordan spezzava al 19’, ma gli ospiti ristabilivano nuovamente la parità con Speranza. Ancora Jhordan andava a segno per il 3-2 che permetteva alla Antonio Padovani di chiudere in vantaggio la prima frazione.

Al rientro dagli spogliatoi arrivava anche la doppietta di Gui Del’Andrea per il 4-2, un paio di giri di lancette e Nenè portava la Antonio Padovani sul +3. la risposta dell’Area di concretizzava son la terza realizzazione ad opera di Micantonio, ma la squadra di Valente gestiva il doppio vantaggio. Bizzarri riportava i suoi a -1 a sette minuti dal termine ma per i castelvecchiesi controllavano le ultime battute del match incassando i tre punti con il 5-4 segnato dal tabellone del palasport di Popoli, un 5-4 che in virtù del concomitante stop del Lanciano a Silvi vale il ritorno sul podio di una classifica che sembra ormai aver definito nel duello proprio tra l’Atletico e la Magnificat, il leitmotiv che condurrà alla promozione in Serie B.

Ma in casa della Antonio Padovani tutti sono ben lungi dal credere che la squadra di Valente sia tagliata fuori da ogni discorso per il vertice. Nel girone di ritorno, la Antonio Padovani avrà la possibilità di giocare in casa tutti i confronti diretti e questo aspetto potrà sicuramente influenzare gli equilibri nei quartieri nobili della classifica.

COSI’ LA 12ª GIORNATA - Vince, dunque, la Antonio Padovani sull’Area L’Aquila, ma le battistrada non sono da meno. L’Atletico Silvi si impone per 5-4 sul Lanciano favorendo proprio il sorpasso in classifica di Correggiari e soci, mentre la Magnificat passa per 3-1 a Chieti. Continua la rincorsa dello Sport Center, che non fallisce l’appuntamento con i tre punti a spese della Lisciani Teramo, travolta per 6-1. Segna il passo il Sulmona, sempre privo di Junior, bloccato sul 4-4 a Vasto e scavalcato anche dall’Orione, che si aggiudica per 2-1 l’atteso derby di Avezzano sulla Fenice. L’Hatria supera indenne la trasferta di Bucchianico (2-2), con i Lions che comunque lasciano in coda alla classifica Lisciani e La Fenice.

CLICCA QUI PER I RISULTATI E LA CLASSIFICA ALLA 12ª GIORNATA


altre notizie
06/06/2020
La Antonio Padovani può esultare: il Collegio di Garanzia [...]
23/03/2020
Che ne sarà della stagione? Padovani: "Non [...]
02/03/2020
La Antonio Padovani si aggrappa alla speranza: Gui brucia [...]
28/02/2020
L'Antonio Padovani fa felice Costantini: "Stagione [...]
24/02/2020
La Antonio Padovani ingabbia la Fenice e rilancia nella [...]
20/02/2020
Padovani, De Amicis: "Concentriamoci sul campo, la [...]
18/02/2020
Jhordan bum bum, fa felice l'Antonio Padovani: [...]
>> LEGGI TUTTE