SERIE U19 - 08/11/2019

Sorride il Città di Massa U19, Aliboni: "Era fondamentale vincere"

Il tecnico applaude i suoi dopo l'ottima prova con la Mattagnanese: "E ora sulle ali dell'entusiasmo andiamo a Prato per i tre punti"

Sabato il Città di Massa di sfiderà in trasferta, per la settima partita di campionato contro il Milano C5. Convocazioni: Dodaro, Nobili (fuori quota) Manfredi, Bertoldi, Quintin, Garrote, Borges, Ribeiro, Cattani, Perciavalle, Carrozzo (FQ) Lari.

Mentre l’U19 domenica scorsa ha chiuso un ottimo risultato contro la Mattagnanese. Il ister dell’Under 19 Giacomo Aliboni commenta il risultato: ”Era fondamentale vincere per rimanere sul carro dei playoff e ”vendicare” un po’ il brutto risultato subito a Gubbio nella partita precedente. La partita è andata bene, abbiamo sfruttato solo 2 occasioni da goal mentre se n’erano presentate diverse e come la regola del calcio insegna ”goal sbagliato, goal subìto” abbiamo appunto preso due goal e poi la Mattagnanese ci ha raddoppiato ed è passata in vantaggio. Il secondo tempo è ripartito bene, i ragazzi sono entrati in campo con un altro piglio e hanno pressato parecchio. Grazie alla spinta abbiamo pareggiato e poi superato gli avversari che a loro volta hanno pareggiato a 3 minuti dalla fine. I ragazzi hanno rifatto una buona pressione e De Angeli ha chiuso il risultato per 6-5. Adesso voliamo sulle ali dell’entusiasmo di questa vittoria e andiamo domenica a Prato in una trasferta in cui sarà importante vincere per prepararci alle prossime partite contro Poggibonsi e Grosseto che sono le due gazzelle della classifica”

 


altre notizie
22/02/2020
Città di Massa in gran spolvero: rimonta di carattere [...]
20/02/2020
Massa, Ziberi sfida il suo ex Milano: "In casa non [...]
19/02/2020
Città di Massa, Garrote: "La società è contenta ma [...]
14/02/2020
Città di Massa in estasi, Dodaro: "Con la L84 serve [...]
12/02/2020
Un Città di Massa da sballo: 7-3 ad Asti, storica [...]
10/02/2020
Astinenza terminata, il Città di Massa ritrova la [...]
07/02/2020
Città di Massa, Berti: "Non possiamo più permetterci di [...]
>> LEGGI TUTTE