SERIE C1 - 16/03/2020

Sala Consilina finisce in quarantena: il Coronavirus rovina la festa per la B!

Undici casi di positività da Covid-19 nelle ultime ore: il governatore della Campania De Luca decreta l'obbligo di residenza domiciliare anche per gli abitanti di Polla, Atena Luca e Cangiano. Il ds Campanelli: "La partita contro il contagio conta più della Coppa Italia"

Solamente un paio di settimane fa, grazie al pareggio di Casagiove, lo Sporting Sala Consilina conquistava la matematica promozione in Serie B, prima squadra in tutta la Penisola a riuscire nel suo obiettivo. Un trionfo al quale è stata data una grande visibilità proprio per il modo con il quale la squadra del presidente Detta ha stracciato le rivali. E si diceva: adesso assalto alla Coppa Italia nazionale.

Appunto, si diceva... perché la situazione è incredibilmente precipitata a livello sanitario tanto che il presidente della Regio Campania, Vincenzo De Luca, è stato costretto a varare un provvedimento con il quale Sala Consilina, al pari di altre tre comuni dell’area valdianese (Atena Lucana, Polla e Cangiano) è stata messa in quarantena per l’impennata dei casi di contagio da coronavirus (ben undici nelle ultime ore!).

A scatenare l’escalation di contagi - si legge sui La Stampa - due raduni religiosi, a Sala e Atena, ispirati a un ”predicatore” piuttosto noto nel Salernitano (e non solo). Al culmine delle cerimonie, i membri di queste comunità hanno bevuto tutti dallo stesso calice. Ritenendo forse di compiere ”un gesto mistico”, in realtà avrebbero così moltiplicato in maniera esponenziale la possibilità di contagio. La libera circolazione nei rispettivi paesi e i contatti avuti nei giorni successivi al rituale hanno poi contribuito all’espandersi indiscriminato del virus in quella zona.

QUI SPORTING - Amarezza e profonda delusione. Questi i sentimenti che covano a Sala Consilina per la messa in quarantena dell’intera cittadina. Obbligo di residenza domestica per tutti i giocatori, i loro familiari e tutti i collaboratori dello Sporting. Ed esordio nella fase nazionale della Coppa Italia di Serie C che, al momento, appare lontanissimo.

”Sono momento non belli, delicati, momenti difficili non solo per noi ma per tutta l’Italia - commenta il direttore sportivo Daniele Campanelli, che nei giorni scorsi aveva preparato una grafica per la pagina ufficiale di Facebook di sostegno alla lotta contro il coravirus. - Però è proprio questo il momento di restare uniti, di lottare e combattere contro questo virus, seguendo quelle che sono le indicazioni disposte dalle autorità sanitarie: solo così, rispettando le direttive, possiamo uscire da questo problema. Molti tifosi, poi, mi chiedono quando riprenderà il campionato. A loro dico che ci sarà tempo e modo per tornare a giocare e vincere; ora però è più importante vincere questa partita contro il coronavirus. Tutti insieme, restando a casa, possiamo farcela”.


altre notizie
26/05/2020
#futsalmercato, il Sala Consilina ufficializza la nostra [...]
25/05/2020
#futsalmercato, a Sala Consilina si prepara la strada ad un [...]
25/05/2020
Dopo Zago tocca a Cantieri: si chiude il rapporto con lo [...]
24/05/2020
Lo Sporting Sala Consilina lo saluta in lacrime: "Mario [...]
23/05/2020
#futsalmercato, che bel regalo per Matheus Ferreira: il [...]
22/05/2020
Detta e Campanelli in coro: "Egea colpo di prima grandezza [...]
21/05/2020
#futsalmercato, lo Sporting Sala Consilina batte il primo [...]
>> LEGGI TUTTE