SERIE C1 - 27/03/2020

Che ne sarà della stagione? Campanelli: "Tornare a giocare? La vedo difficile"

Per il direttore sportivo dello Sporting Sala Consilina la situazione è decisamente complessa. "Qui è off-limits, fare previsioni ora non è proprio possibile. Ma voglio ricordare che siamo stati gli unici a ottenere sul campo la promozione in B, di questo se ne deve tener conto"

Il Sala Consilina è riuscito a brindare alla promozione in B prima dello stop, unica squadra ad esserci riuscita tra tutti i diciannove campionati regionali di Serie C1. Il diesse Daniele Campanelli fa il punto della situazione, ma non senza velare la sua preoccupazione.

”Purtroppo il nostro Paese sta attraversando un periodo delicato, un’emergenza gravissima. E’ un momento difficile non solo per tutti noi ma per tutto il mondo, combattere contro un nemico invisibile chiamato coronavirus è dura ma sono sicuro che questa battaglia la vinceremo. Voglio fare un plauso a tutto il personale sanitario e a tutte le forze dell’ordine in Italia, ai tanti volontari che stanno dando il proprio contributo a questa emergenza. Uomini e donne, padri e madri, ragazzi che stanno lottando giorno e notte. Gli eroi di questa Italia in difficoltà”.

Una raccomandazione per tutti, che Campanelli si sente in dovere di ricordare.

”Il mio invito, come del resto quello di tutti, lo rivolgo a chi sta leggendo: continuiamo a restare a casa, insieme limitiamo il contagio rispettando le norme igieniche e di distanziamento sociale. Ci sarà tempo per tornare ad abbracciarci e sorridere insieme, ora è tempo di vincere questa guerra. Un ricordo va anche alle tante vittime di questo virus, e alle loro famiglie il mio più affettuoso abbraccio, ed uno in particolare al mio caro amico, fratello Luigi, responsabile dei Vigili del Fuoco di Sala Consilina, che purtroppo questa malattia ci ha portato via”.

Sala Consilina è uno dei quattro comuni della Valle di Diano che la Regione Campania ha dichiarato ”zona rossa” un paio di settimane fa per l’improvvisa escalation di contagi. Campanelli e i giocatori dello Sporting Sala Consilina, che già non avevano potuto festeggiare pubblicamente il meritato ritorno in Serie B, almeno speravano di potersi tornare ad allenare (magari a porte chiuse) per preparare il ritorno non campo e il debutto nella fase nazionale della Coppa Italia di Serie C, terzo obiettivo dichiarato della formazione del presidente Detta. Invece, serrata anche per lo sport con l’ulteriore restrizione che mette a serio rischio la ripresa.

”Se torneremo a giocare non lo so, ma penso che sarà difficile tornare in campo - è la constatazione di Daniele Campanelli. - Siamo fermi ormai da diverso tempo e non sappiamo quando si ci potrà almeno tornare in palestra anche solo per allenarci, soprattutto qui a Sala Consilina che praticamente è off-limits. Fare previsioni, quindi, ora è molto difficile, bisogna capire quando questa emergenza finirà, ma certamente la nostra vita non sarà come prima, le nostre abitudini cambieranno per un pò. Quest’anno siamo stati l’unica squadra prima della sospensione dei campionati a vincere il campionato ed approdare in Serie B - ricorda il diesse salese - e di questo se ne deve tenere conto nelle sedi opportune. Il mio augurio è che la stessa vittoria la possa fare il nostro Paese, tutti noi per tornare a scherzare, giocare, lottare, gioire e abbracciarci tutti insieme”.

E che sia il più presto possibile...


altre notizie
26/05/2020
#futsalmercato, il Sala Consilina ufficializza la nostra [...]
25/05/2020
#futsalmercato, a Sala Consilina si prepara la strada ad un [...]
25/05/2020
Dopo Zago tocca a Cantieri: si chiude il rapporto con lo [...]
24/05/2020
Lo Sporting Sala Consilina lo saluta in lacrime: "Mario [...]
23/05/2020
#futsalmercato, che bel regalo per Matheus Ferreira: il [...]
22/05/2020
Detta e Campanelli in coro: "Egea colpo di prima grandezza [...]
21/05/2020
#futsalmercato, lo Sporting Sala Consilina batte il primo [...]
>> LEGGI TUTTE