SERIE C1 - 19/02/2020

Santissimo Itria, che debutto esagerato! Lisi: "Dovevamo e volevamo vincere"

Il 44 giallorosso: "L'obiettivo è continuare sulla nostra strada e vincere tutte le restanti partite che ci aspettano. In ogni allenamento ci diciamo l'un l'altro che la prima cosa, quella fondamentale, è la testa. Dobbiamo restare concentrati al 100% in ogni incontro"

Debutto vincente e convincente nella fase nazionale di Coppa Italia per il Santissimo Itria Football Club che ha schiantato con un netto 12-1 il Real Fabrica. A segno contro i laziali anche Daniele Lisi, autore di una doppietta.

”Conoscevamo poco di questa squadra – afferma il numero 44 – anche se ci eravamo informati e avevamo visto alcuni video. Sapevamo non sarebbe stata facile anche perché si tratta di una competizione nazionale e la nostra formazione era alla sua prima esperienza assoluta. Siamo partiti con l’idea che avremmo dovuto fare solo il nostro dovere, ossia quello che continuamente facciamo in allenamento. Quindi anche se avevamo visto alcuni video, l’obiettivo principale era fare la nostra gara e dare tutto quello che avevamo. E direi che ci siamo riusciti. Se me l’aspettavo una gara così? Si e no, come si vede in ogni partita noi diamo sempre il massimo e scendiamo in campo consapevoli di ciò che dobbiamo fare. Ogni partita poi ha una storia a sé, martedì dovevamo e volevamo vincere e l’abbiamo fatto”.

Mente sgombra sino al ritorno, in programma al Polivalente di Orte il 25 febbraio, e fino a quel momento pensieri rivolti solo all’Andria. ”Per la squadra sin qui è stata una stagione molto positiva – continua Lisi. - Sin da quando sono arrivato a dicembre ho riscontrato questa mentalità vincente e vogliamo continuare fino alla fine senza ulteriori passi falsi, perché l’unico finora è stato a Conversano ma ci poteva anche stare. L’obiettivo è semplice: continuare sulla nostra strada e vincere, per forza, tutte le restanti partite che ci aspettano. In ogni allenamento ci diciamo l’un l’altro che la prima cosa, quella fondamentale, è la testa. Dobbiamo restare concentrati al 100% in ogni incontro: se continuiamo così possiamo arrivare a raggiungere grandi traguardi. Il 12-1 – conclude l’ex Cisternino – è un vantaggio importante in vista di martedì prossimo però ci attende una trasferta molto lunga, probabilmente troveremo un ambiente molto caldo: insomma in ogni gara dovremo dare sempre tutto”.

 


altre notizie
18/02/2020
Itria, un impatto 'nazionale' devastante: goleada [>>]
14/02/2020
Ezio Mizzi carica l'Itria: "Tutti uniti verso un unico [>>]
07/02/2020
Itria, al via un mese decisivo. Araujo: "Conosciamo gli [>>]
05/02/2020
Itria, grinta Fanelli: "Quando giochiamo l'uno per [>>]
30/01/2020
Reazione Itria, Ricci: "La differenza, ancora una volta, [>>]
24/01/2020
L'Itria guarda avanti, Bruno: "Restiamo tranquilli e [>>]
17/01/2020
Itria, Lisi cerca la perfezione: "Col Conversano non [>>]
>> LEGGI TUTTE