SERIE B - 01/12/2019

Nicola Palermo torna in Puglia: contro il Corinaldo l'ultima partita col Cavezzo

Motivi di carattere personale alla base della scelta dell'attaccante che era arrivato in maglia arancione nel corso dell'estate dopo aver conquistato la Serie A con il Mantova. Saluta con otto reti all'attivo, lo attende un club cadetto della sua regione di origine

L’avventura di Nicola Palermo al Cavezzo si è conclusa. Sabato, al termine della gara interna con il Corinaldo, nella quale gli emiliani hanno dovuto soccombere con il punteggio di 4-1, l’attaccante pugliese (autore di otto gol in maglia arancione) ha salutato i suoi ormai ex compagni di viaggio, il presidente Bevuti e tutta la dirigenza modenese, riprendendo la strada della natia Puglia.

”E’ stata una esperienza bellissima. A Cavezzo ho trovato una società seria, di sana principi e questi quattro mesi sono stati veramente speciali, vissuti in un gruppo solido e assolutamente composto da amici”.

Una scelta, quella di salutare Cavezzo, dettata da circostanze di carattere personali che non permettevano più a Palermo di conciliare l’attività sportiva con le nuove necessità. Era arrivato alla corte del presidente Bavutti nel corso dell’estate, dopo aver conosciuto la gloria partecipando alla storica promozione in Serie A del Mantova. Radio-mercato lo da destinato ad una società della costa adriatica, che presto uscirà allo scoperto con l’annuncio del giocatore.

”Alla società che mi ha accolto - dice ancora Nicola Palermo - prometto che darò un contributo importante per ogni partita e proveremo a vincerle tutte”.

 

Foto: Zaccarelli


altre notizie
21/02/2020
Cavezzo, ora o mai più. Mariani: "Col Sant'Agata [...]
18/02/2020
Arrepiu rientra e fa felice il Cavezzo: "Ora è importante [...]
14/02/2020
Cavezzo, la salvezza passa dall'Aposa. Tiago Daga: [...]
05/02/2020
Sussulto Cavezzo a Vazzola, Belleboni: "Prestazione di [...]
31/01/2020
Cavezzo, Castellini: "In questo momento il gruppo ha la [...]
30/01/2020
Cavezzo, Motta ci crede: "Possiamo rialzarci. Vicinalis? Ha [...]
21/01/2020
Cavezzo, rammarico Pelusi: "Con il Mestre un gran primo [...]
>> LEGGI TUTTE