SERIE C1 - 21/03/2020

Che ne sarà della stagione? Rossi: "Ripartire tra due settimane? La vedo dura"

Il Real Fabrica s'è portato a casa la Coppa Italia regionale, anche se il cammino nazionale s'è subito interrotto. La proposta dl presidente: "Consentire alle prime quattro di fare domanda per la Serie B e dare più possibilità a chi un trofeo l'ha vinto già come noi"

Tutto si poteva aspettare Roberto Rossi fuorché il suo Real Fabrica potesse concludere in anticipo la stagione. Uscita al primo turno nella fase nazionale della Coppa Italia, l’emergenza-Coronavirus rischia di mandare in vacanza ben prima del previsto i giocatori di mister Lucchetti. Ma tant’è.

”Che si riesca a riprendere per il 3 aprile la vedo molto dura - spiega Roberto Rossi. - La mia sensazione è che stiamo vivendo un periodo davvero drammatico a livello sportivo ma sopratutto generale, economico e sociale. Purtroppo non credo saremo in grado di risolvere la situazione a breve termine, sono molto sfiduciato, perché ancora vedo comportamenti sbagliati di molte persone che non hanno capito la gravità della situazione”.

Intanto bisogna aspettare, cercando di capire che aria tira a livello sportivo. Ma cosa potrebbe accadere secondo Rossi?

”Secondo me dovremo aspettare ancora e se così fosse, se posticiperanno ulteriormente i termini della sospensione, è giusto terminare la stagione così come è. Alla fine si è giocato per tre-quarti di campionato e si potrebbe valutare di validare la classifica odierna, perché riprendere dopo più di un mese di stop sarebbe una forzatura, ormai si è perso l’agonismo, la forma fisica e la concentrazione perché saremo tutti provati da questa situazione, che ci ha influenzato profondamente nella vita, nel lavoro, in famiglia, nel sociale. Io sono assolutamente per fermare tutti i campionati per evitare di spostare troppe persone nella regione, e rischiare di ritrovarci in questo incubo per chissà quanti altro tempo”.

E una volta tirate le somme?

”Sarebbe opportuno giocare solo play-off e play-out. Se così non fosse allora sarei per dare la possibilità alle prime quattro di fare domanda per la Serie B e di dare maggiore possibilità a chi un trofeo lo ha vinto già, come noi sul campo. Comunque vada ci adatteremo a quello che decideranno gli organi competenti, ma mi auguro che non vengano prese decisioni scellerate. La conclusione anticipata del campionato non può comunque non passare in secondo piano davanti all’incolumità delle persone, perché ci sono cose molto più importanti e dinamiche che ormai sono cambiate ed è veramente difficile ripristinarle”.


altre notizie
09/05/2020
Il Real Fabrica allunga la lista dei confermati: restano [...]
02/05/2020
Di quattro in quattro: altro poker di confermati per il [...]
28/04/2020
Real Fabrica, un altro paletto verso la Serie B: confermato [...]
22/04/2020
#futsalmercato, il Real Fabrica cala il poker di conferme [...]
30/03/2020
Il Real Fabrica al fianco della comunità con due [...]
05/03/2020
Real Fabrica, Lucchetti: "Vogliamo regalare altre [...]
28/02/2020
Real Fabrica, Ripani: "Sabato con la Vigor Perconti [...]
>> LEGGI TUTTE