SERIE A - 19/05/2017

Napoli, Cipolla se la gioca senza paura: "Vogliamo continuare a dire la nostra"

Questa sera gara -1 di semifinale contro la corazzata di Colini, il coach azzurro se la gioca a viso aperto: "Loro costruiti per vincere, ma posso assicurare che non gli renderemo la vita facile. E il nostro pubblico ci darà la carica giusta"

Era dai tempi del Napoli C5 di Seco Zanetti e Baptistella che una squadra campana non centrava una semifinale scudetto. Francesco Cipolla ci è riuscito guidando una squadra che, partita con l’obiettivo di alzare l’asticella e provare ad entrare tra le prime otto d’Italia, ha saputo strabiliare – prima - e convincere – poi – vincendo il derby delle sorprese con l’Imola del demiurgo Pedrini nei quarti di finale più equilibrati della storia recente, risolti dalla doppietta di Bocao in gara tre.

Adesso arriva il Pescara, che insieme alla Luparense è un po’ la bestia nera degli azzurri in questa stagione. In campionato e Winter Cup solo sconfitte, col Napoli che però non è mai uscito dal campo surclassato e, soprattutto, non ha mai rinunciato al suo gioco piegandosi alla qualità, immensa, del roster adriatico. ”Ora la pressione è tutta su di loro – questo il pensiero di Francesco Cipolla –. Con l’Imola eravamo noi a dover dimostrare di essere più forti, confermando i valori espressi dalla regular season. Il Pescara è una squadra costruita per vincere, ma sicuramente non gli renderemo la vita facile. Vogliamo continuare a dire la nostra, facendo girare le gambe con la testa giusta e le motivazioni sempre a mille. Ciò che abbiamo conquistato sul campo in questa stagione è frutto della grinta, del lavoro quotidiano e della nostra filosofia di gioco, che non cambierà neppure stavolta. Vogliamo giocarci le nostre chances, sapendo di avere di fronte un avversario straordinario per qualità ed organizzazione, ma con la voglia di metterli in difficoltà. E il nostro pubblico sicuramente ci darà la carica giusta per competere alla pari e puntare alla vittoria”.

Cipolla dovrebbe recuperare Andrè Ferreira, appiedato da una distorsione alla caviglia nella sfida con l’Imola.


altre notizie
18/11/2017
Espindola monumentale nella tana della Luparense, colpaccio [...]
17/11/2017
Napoli, Polido: "Felice di tornare nel mio Veneto, ma [...]
16/11/2017
Il Lollo Caffè Napoli dà il benvenuto al dottor Antonio [...]
15/11/2017
Napoli, Patias ed Espindola in coro: "Stiamo migliorando, [...]
15/11/2017
Napoli settebellezze: goleada al Latina, azzurri al terzo [...]
13/11/2017
Weekend di grandi successi per il settore giovanile del [...]
11/11/2017
Jelovcic Mvp, il Napoli piega Pesaro. Polido: "Troppo [...]
>> LEGGI TUTTE