SERIE A - 19/06/2019

Per Pamela non è mai troppo... Presto. "Salinis, uno scudetto vero!"

Il difensore ha conquistato con la maglia rosanero il quarto tricolore della sua carriera con quattro squadre diverse. "Quello vinto a Margherita di Savoia il più voluto vista la qualità delle rose avversarie"

La sua espressione quando si è inginocchiata dopo che la palla del 2-0 era finita in rete dice tutto: Pamela Presto in quel momento ai è resa conto che aveva messo l’inciso sullo scudetto della Salinis segnando il gol della tranquillità. Sentiamo dalla diretta interessata cosa ha provato in quegli attimi.

”Segnare il 2-0, in una finale scudetto, a un minuto e quaranta secondi dalla fine, dopo una partita intensa, è stato qualcosa di indescrivibile. È stata una partita combattuta, giocata ad alto ritmo da entrambe le squadre, la mia esultanza ne è stata la dimostrazione. Appena la palla è finita in rete ho visto il traguardo più vicino, ho pensato che eravamo veramente ad un passo dal realizzare il sogno di un’intera comunità”.

- Hai vinto quattro scudetti con quattro società diverse, segno di una grande continuità ma anche del valore di una giocatrice che riesce sempre a dare il massimo in ogni situazione. Condividi?

”Vincere quattro scudetti è qualcosa di difficile, lo è ancora di più farlo con quattro società diverse. È la ricompensa a tutti i sacrifici fatti in questi anni. Ho trovato società che hanno messo me e le mie compagne nelle giuste condizioni di poter vincere e noi non abbiamo deluso le aspettative. Non mi sono mai accontentata, ho sempre lavorato per raggiungere la vetta, è questo il segreto. Mi sono sempre messa in discussione, ho cercato di farmi trovare sempre pronta e di mettere a disposizione la mia esperienza. Il fatto di sapermi adattare alle varie situazioni è stato di grande aiuto, sono maturata nel corso degli anni sia come giocatrice che come persona ma la voglia di non darmi mai per vinta... ecco quella non è mancata mai”.

- Degli scudetti che ha vinto, se quello con la Reggina è stato senza dubbio bello perchè vinto in maniera inattesa, quello con la Salinis perchè, secondo te, è speciale? Che differenza passa con quelli vinti con la Lazio e la Ternana?

”Quello con la Pro Reggina è stato unico e irripetibile. Come dice quel detto? Il primo amore non si scorda mai. Vincere indossando i colori della propria città è stato qualcosa di indescrivibile. Questo con la Salinis ha un sapore speciale, innanzitutto perché è il quarto scudetto personale e per una giocatrice è una soddisfazione immensa, poi perché è arrivato in una società e in una cittadina, come Margherita di Savoia, dove questo titolo era visto veramente come un sogno, e per ultimo il fatto di aver segnato il gol che ha chiuso definitivamente il match. Ogni scudetto ha una storia e un’emozione diversa, alla Pro Reggina è stato inaspettato, ci eravamo prefissati come obiettivo la salvezza e siamo arrivati ad essere campionesse d’Italia; alla Lazio avevamo in rosa le giocatrici più forti del momento, una vera e propria armata, alla Ternana lo abbiamo meritato visto che in due anni abbiamo disputato due finali, mentre alla Salinis è stato il più combattuto vista la qualità delle rose contro cui abbiamo giocato”.

- Appunto, la Salinis; Il tuo futuro sarà ancora a Margherita di Savoia?

”Adesso è tempo di staccare la spina e godermi un po’ di giorni di relax. È stata una stagione lunga ed è giusto ricaricare le batterie. Certo rimanere alla Salinis vorrebbe dire avere la possibilità di disputare almeno altre quattro competizioni e quindi giocare per vincere altri quattro trofei (Supercoppa, campionato, Champions e Coppa della Divisione), sarebbe molto impegnativo ma forse il giusto modo per concludere la mia carriera calcistica”.

Sull’ultima frase preferiamo soprassedere...


altre notizie
18/06/2019
Salinis, il tributo della società a Bellarte: "Grazie di [>>]
17/06/2019
Salinis, è già tempo di #futsalmercato: presa Jessika, [>>]
15/06/2019
E' la festa della Salinis: Margherita di Savoia omaggia [>>]
13/06/2019
Bellarte e lo scudetto della Salinis: "Mi sono [>>]
12/06/2019
Straordinaria Salinis: espugna Chieti e conquista uno [>>]
11/06/2019
La Salinis all'assalto di Chieti. Bellarte: "Stiamo [>>]
10/06/2019
La Salinis ha un valore aggiunto: Rozo, la spinta in più [>>]
>> LEGGI TUTTE