SERIE U19 - 02/08/2017

"Linea verde" Mirafin: ecco Pasqualucci e La Pietra

Ingaggiati il portiere classe '99 ex Roma 3Z e il classe '96 ex Aprilia calcio a 11 

Praticamente completato l’organico della prima squadra, la società del patron Raffaele Mirra sta focalizzando l’attenzione sulle giovanili, ambito sul quale anche il vice presidente Armando Mirra pone la massima attenzione.

”Si - ci dice Armando - abbiamo effettuato una serie di stage per i ragazzi più giovani mentre, per l’Under 19 stiamo proseguendo con la politica di cercare sul territorio le risorse per rafforzare l’organico. In quest’ottica, ho il piacere di poter annunciare l’ingresso nella famiglia Mirafin di due giocatori: Michael Pasqualucci e Francesco La Pietra. Questi giocatori rispondono proprio alle logiche di appartenenza al nostro territorio, da intendersi con una certa elasticità in termini di confini, senza trascurare le capacità tecniche, che debbono essere comunque adeguate ad una squadra che è propedeutica per l’atterraggio in categorie della massima rilevanza”.

Armando, presentaci i ragazzi:
”Pasqualucci è un portiere del 1999, cresciuto in società che rappresentano delle pietre miliari del calcio a 5 come la Cogianco e la 3Z. In Mirafin abbiamo una tradizione importante nel ruolo e crediamo che Michael sia in grado di continuare questo trend, il preparatore dei portieri Andrea Santarelli è pronto a scommetterci per cui siamo tutti fiduciosi nelle capacità del ragazzo. La Pietra è un classe ’96, proviene dal calcio dove ha avuto un percorso di un certo rilievo in società blasonate quali il Pomezia e l’Aprilia. Neanche ventenne è passato al calcio a 5 e si è messo subito in mostra nei nostri cugini della Cosmos, siglando più di 20 reti. E’ un universale dai piedi buoni che ’vede’ la porta, non mi vorrei sbilanciare ma credo che Francesco, dopo il necessario periodo di adattamento, lo vedremo spesso agli ordini di Mister Salustri”

Altre novità?
”Come oramai ci è consueto, cerchiamo di migliorare gli organici delle varie squadre, di concerto con lo staff che le dovrà gestire. Come abbiamo detto più volte una grande macchina ha bisogno di un grande pilota, di grandi meccanici, di ingegneri eccezionali. Per arrivare primi al traguardo ci deve essere una squadra di grande qualità, che lavora all’unisono. Per questo motivo abbiamo rafforzato lo staff della prima squadra acquisendo la collaborazione di Pietro Mazzaroppi, un altro uomo cresciuto insieme alla Mirafin, che ha avuto esperienze da allenatore, che metterà la sua esperienza al servizio di Rocchi per gestire tutte le esigenze del team di Salustri”.

Campagna acquisti veramente chiusa?
”Siamo soddisfatti dell’attuale organico, il mister non ci ha manifestato particolari punti di allarme, la squadra dovrebbe essere nella condizione di ben figurare nella parte alta della classifica. Certo, noi non cerchiamo nulla ma siamo ad inizio agosto, se dovesse capitare qualche ’last minute’ credo i telefoni inizieranno a squillare anche sotto l’ombrellone. Se ci trovassimo di fronte all’occasione alla quale non si può dire di no, bisognerà dire si, ok”.

Un ’welcome on board’ di cuore a Pietro Mazzaroppi, Francesco La Pietra e, ’last but not least’, Michael Pasqualucci.

Ufficio Stampa Mirafin


altre notizie
13/06/2019
Mirafin, stasera il summit per pianificare il futuro. Emer [...]
24/05/2019
Mirafin, le prime novità sono in uscita: vanno via il ds [...]
23/05/2019
La Mirafin ai saluti di fine stagione. Mirra: "Graziano [...]
29/04/2019
La Mirafin mette in vetrina i suoi gioielli: a Ortona [...]
25/04/2019
Moreira prenota una chiusura al bacio: "A Ortona penseremo [...]
19/04/2019
Il cinismo della Virtus Aniene ha la meglio [...]
18/04/2019
Mirafin allo scontro-clou con l'Aniene, Mazzuca: [...]
>> LEGGI TUTTE