SERIE A2 - 21/11/2019

È una Mirafin in gran forma. Salustri: "Adesso non bisogna abbassare la guardia"

Il tecnico invita i suoi a proseguire sulla strada intrapresa anche contro il Ciampino: "C'è solo da lavorare per continuare questo percorso. Dopo un inizio difficile, dobbiamo affrontare una gara per volta e nel giro di tre partite tireremo le somme"

Ci voleva la vittoria sulla Lazio, soprattutto per dimostrare che la qualità della Mirafin era certificata (nonostante i problemi) e che le scelte di mercato estive erano state giuste. Che valore da mister Maurizio Salustri al successo sui biancocelesti?

”Il giusto valore - risponde salomonicamente il tecnico - perché una vittoria vale quanto una sconfitta... e noi abbiamo perso cinque partite consecutive, complice la sfortuna e le tante assenze, ma le abbiamo pur sempre perse. La Lazio è una squadra di grandi valori tecnici con giovani importantissimi, vincere è stato un passo significativo, ma quelle che sono state le scelte societarie in estate, se positive o negative lo vedremo più avanti: ora c’è solo da lavorare per continuare questo percorso di recupero, a livello di crescita e risultati”.

- Bisogna anche cercare di fare ulteriormente quadrato sperando di recuperare tutti i giocatori nel minor tempo possibile. Con quali prerogative affrontate sabato il Ciampino e quali sono, adesso, le aspettative in chiave campionato?

”Stiamo cercando di recuperare tutti e per essere al cento per cento, e al completo, ci vorrà ancora un po’. Ma siamo in crescita, già lo avevamo iniziato a vedere con le partite con Tombesi, Cobà e Rea San Giuseppe: anche senza raccogliere punti abbiamo dimostrato costanti passi in avanti. Recuperando tutti saremo maggiormente pronti per scontri di questo tipo. La partita di Ciampino di sabato prossimo rappresenta un altro importante esame che dobbiamo sostenere, che dovrà dire ulteriormente che tipo di campionato potremo fare e, quindi, a che tipo di classifica potremo ambire. Le nostre aspettative? Dopo un inizio di campionato a dir poco difficile, sono quelle di affrontare ogni gara volta per volta, entro le prossime tre partite tireremo le somme”.


altre notizie
13/12/2019
La Mirafin ritrova Emer contro il Fuorigrotta: ma Salustri [...]
06/12/2019
Una Mirafin ai minimi termini cerca punti (ed entusiasmo) [...]
02/12/2019
Una Mirafin sprecona cade nel derby: errori imperdonabili [...]
28/11/2019
Mirafin, ecco il bis. Carlinhos: "Combatteremo fino alla [...]
25/11/2019
Carlinhos letale a Ciampino: vittoria esterna [...]
22/11/2019
Mirafin per la continuità, Djelveh: "Col Ciampino ce la [...]
20/11/2019
Mirafin, a volte ritornano. Paolo Petruzzi di nuovo in [...]
>> LEGGI TUTTE