SERIE A - 17/05/2019

#SerieAFutsal: l’Italservice sfrutta il match-point e chiude la serie a Genzano

Borruto scatenato: quattro gol del Cobra e per il Real Rieti non c'è nulla da fare. Per i rossiniani vantaggio iniziale di Taborda, nelle battute finali il sigillolo mette Mancuso. La squadra di Colini è la prima finalista per lo scudetto 2018/2019

L’Italservice chiude i conti subito a Genzano, domina gara-3 con il Real Rieti e conquista con pieno merito la finale-scudetto in cui dovrà vedersela con la vincente di Napoli-Acqua&Sapone, la cui serie rivede avanti i pescaresi vittoriosi stasera a Scafati. Grande protagonista del 6-1 che gli uomini di Colini hanno imposto ai sabini è stato Borruto: poker mortifero del Cobra (da ”standing ovation” la rete del 4-0), primo tempo monopolizzato dai rossiniani che hanno ipotecato - com’era già successo in gara-2 - successo e qualificazione.

LA CRONACA - Il primo appunto sul taccuino spetta al PalaCesaroni: le due tribune offrono agli occhi del cronista una veduta non proprio da raccontare, che anzi fa pensare subito al perchè portare il Real Rieti a Genzano e sottrarlo ai suoi tifosi? L’Italservice spezzava subito l’equilibrio poco prima del 2’: assist di Salas dal corner, Taborda di piatto gonfia la rete per l’1-0. Sul fronte opposto salvataggio di Miarelli su un tiro di Kakà, che al 7’42” elude Canal ma alza troppo la mira. Canal, da parte sua perde il tempo davanti a Putano e non sviluppa un assist di Taborda. Al 9’45 il raddoppio rossiniano: Taborda per , allungo sulla fascia del Cobra e diagonale nell’angolo opposto con Putano battuto. Ancora Borruto a segno all’11’24”: scatto bruciante e Putano è nuovamente battuto in uscita.

Partita di fatto in ghiaccio e il ritmo cala. Chimanguinho costringe a un difficile intervento Miarelli al 14’53”, invece Tonidandel - favorito da un rimpallo fortuito - chiama alla deviazione in angolo Putano, che dopo dopo il 17’ si oppone a un tiro al volo di Canal ma nulla può un minuto e mezzo dopo: spettacolare giocata di Borruto, che nasconde la palla a Rafinha e infila sotto l’incrocio dei pali il pallone del 4-0 che, come accaduto esattamente tre giorni fa a Pesaro, mette fine alle ostilità della prima frazione.

La ripresa si apre con l’acuto di Jeffe: traversa di Kakà e l’ultimo si avventa sulla palla infilandola alle spalle di Miarelli. Sabini che si scuotono: Festuccia gioca in perenne proiezione offensiva con Chimanguinho portiere di movimento e lo stesso fa Colini presentando Mateus. Il solito Borruto si divora il quinto gol tirando prima sui Chimanguinho e poi facendosi ipnotizzare da Alemao. Al 9’48 taglio di Jeffe e Chima non trova la deviazione vincente di testa a un metro dalla porta.

10’34: Miarelli sventa l’azione di gol di Chimanguinho e sull’angolo palla ancora al numero dieci ma Honorio ci mette il piede sulla linea

11’20”: azione concitata in area del Pesaro, Kakà si gira ma prende il palo con Miarelli battuto. I tentativi milanesi si infrangono davanti all’ennesima perla dello scatenato Cobra, che a cinque minuti dalla fine conquista pela su errore di Jeffe, si invola verso la porta e depositavi la sfera nel sacco. Al 15’40” ancora Miarelli è miracoloso su Jeffe, poi sul rinvio dal fondo coi piedi lambisce l’incrocio dei pali della porta opposta, ma per il sesto gol è questione di pochi secondi e lo segna Mancuso, servito da Honorio lanciato in ripartenza: palla sotto la traversa, 6-1, e giochi definitivamente chiusi.
16’54 Mancuso segna servito da Honorio.

REAL RIETI-ITALSERVICE PESARO 1-6 (pt 0-4)
REAL RIETI: Putano, Jeffe, Kakà, Alemao, Jefferson, Esposito, Stentella, Bucci, Chimanguinho, Pandolfi, Abdala, Aquilini, Rafinha, Relandini. All. Festuccia
ITALSERVICE PESARO: Miarelli, Salas, Borruto, Canal, Taborda, Guennounna. All. Colini
ARBITRI: Lorenzo Di Guilmi (Vasto), Luca Vincenzo Caracozzi (Foggia), Alex Iannuzzi (Roma 1) CRONO: Alessandra Carradori (Roma 1)
MARCATORI: pt 1’55’’ Taborda (IP), 9’45’’, 11’24’’ e 18’27’’ Borruto (IP), st 00’43’’ Jeffe (R), 14’53” Borruto (IP), 16’54” Mancuso (IP)
NOTE: ammonito Jefferson (R), Abdala (R), Esposito (R)

  

Foto: Massimo Rinaldi


altre notizie
25/06/2019
L'Italservice si muove per rinforzare il roster: il [...]
24/06/2019
Marcelinho, prolungamento... d'ufficio: resterà [...]
23/06/2019
Simona Marinelli, la "first lady" del futsal: "Io, Lorenzo [...]
22/06/2019
Italservice, la grande festa. Pizza commosso. Colini: "Al [...]
20/06/2019
Tonidandel, la festa del capitano. "Caro Lorenzo, voglio [...]
20/06/2019
Italservice, stasera la festa scudetto. Colini: “Sto [...]
16/06/2019
Italservice campione d'Italia: da Pierini a Del Grosso [...]
>> LEGGI TUTTE