SERIE A - 17/05/2019

Salas mette avanti le mani: "La situazione è favorevole, ma il Rieti è vivo!"

Il difensore sta vivendo il suo momento magico proprio nella fase decisiva della stagione. Ma il 2-0 nella serie di semifinale non gli permette di dormire sonni tranquilli: "Loro stasera si gioca tutto: siamo abbastanza esperti per capire che non è ancora finita"

Due gol nel 7-2 al Real Rieti nel secondo confronto del Pala Nino Pizza, che assieme alle doppiette di Mancuso e Taborda, più il gol di Canal, hanno permesso all’Italservice di portare la serie di semifinale sul 2-0 e di mettere la squadra di Colini nelle condizioni di chiudere i conti già stasera a Genzano.

Javier Salas è felice che il suo momento migliore sia capitato proprio nella fase topica della stagione.

”E’ vero, è il mio momento d’oro - ammette l’ex Pescara sulle colonne de Il Resto del Carlino - dopo un periodo nero in cui, fra la squalifica e un infortunio, non sono riuscito a dare il mio contributo. L’importante in una squadra è portare ognuno le sue qualità: e allora si fa il salto”.

Esattamente come è accaduto in gara-1, con la rimonta in extremis firmata da Canal, e l’allungo poderoso nei tempi supplementari; ma anche come si è verificato in gara-2, con la squadra pesarese che ha approcciato al meglio al match facendolo ben presto pendere dalla sua parte.

”Martedì abbiamo giocato una grande partita - ammette Salas - siamo entrati in campo concentrati e abbiamo sbloccato presto il risultato”.

Dedica dovuta per la doppietta, con il suo gol dopo quasi tre minuti che ha dato il là al 7-2.

”Alla mia famiglia che mi sostiene dal Paraguay. E al nostro fantastico pubblico che ha fatto la sua parte”.

Stasera, a Genzano, dove si gioca gara-3 (il PalaMalfatti di Rieti non ha una capienza omologabile per i playoff), proprio dai tifosi si attende un contributo importante. Salas spiega il significato del match del PalaCesaroni.

”Sarà ancor più dura delle precedenti, perché il Rieti è con le spalle al muro, se perde è fuori. Noi siamo in una situazione favorevole, ma sappiamo che non è ancora finita: siamo abbastanza esperti - conclude Salas - da sapere che ritenere di aver già passato il turno è l’errore più grave, bisogna scendere in campo con la stessa cattiveria agonistica”.

 


altre notizie
20/09/2019
Italservice Pesaro, buona la prima: sestina vincente contro [...]
19/09/2019
Italservice Pesaro, Tonidandel carica i suoi: "C'è uno [...]
19/09/2019
Italservice Pesaro subito a pieni giri, Honorio: "Ci voleva [...]
18/09/2019
Coppa Divisione, Italservice Pesaro on fire: contro il [...]
17/09/2019
Italservice Pesaro, Taborda: "Il gruppo può essere la [...]
16/09/2019
Italservice Pesaro, Marcelinho: "Bravi a difenderci [...]
16/09/2019
Italservice, Tonidandel: "Voglio ancora vincere con la [...]
>> LEGGI TUTTE