SERIE A - 23/05/2019

Borruto, un sogno chiamato scudetto. "Adesso non è più possibile sbagliare"

Da sabato si gioca per il tricolore. Il bomber argentino è carico dopo le quattro reti che hanno stesso il Real Rieti in semifinale. "Questa squadra è sempre stata competitiva e lo è maggiormente adesso che viviamo il momento più importante del campionato"

Parte la serie scudetto. Si comincia a giocare per coronare il lavoro di un anno intero. L’Italservice arriva carico alle sfide più importanti della stagione. E soprattutto c’è un Cristian Borruto che scalpita: il poker personale di Genzano ha confermato l’annus-mirabilis del bomber argentino: i riflettori del PalaRoma, quel PalaRoma che per tanti anni lo ha visto grande interprete, saranno tutti accesi su di lui.

”Per me conta solo vincere - ci tiene subito a precisare il Cobra. - Poi se faccio gol sono contento, ovvio, ma questo è sempre merito della squadra che mi da la possibilità di segnare. Sono soddisfatto di quello che sto facendo, però non mi accontento”.

E come accontentarsi quando sei in procinto di giocarti una finale scudetto? Borruto sa bene come dover affrontare quell’Acqua&Sapone di cui il fromboliere dell’Italservice conosce tutto.

”Dobbiamo semplicemente continuare come abbiamo fatto fino ad oggi. Abbiamo imparato che un’errore può decidere una gara: da adesso in poi non c’è più possibilità di sbagliare”.

Massima fiducia nell’Italservice, che è cresciuta nell’ultimo periodo tanto da vincere tutte e cinque le gare giocate in questi playoff. Borruto non si aspettava certo un exploit simile, ma non è sorpreso.

”Non mi aspettavo assolutamente di chiudere in tre partite. Ma che potevamo passare la serie ne eravamo tutti convinti. Ma la nostra squadra è stata sempre competitiva e lo è maggiormente adesso che ci apprestiamo a vivere il momento più importante del campionato”


altre notizie
25/06/2019
L'Italservice si muove per rinforzare il roster: il [...]
24/06/2019
Marcelinho, prolungamento... d'ufficio: resterà [...]
23/06/2019
Simona Marinelli, la "first lady" del futsal: "Io, Lorenzo [...]
22/06/2019
Italservice, la grande festa. Pizza commosso. Colini: "Al [...]
20/06/2019
Tonidandel, la festa del capitano. "Caro Lorenzo, voglio [...]
20/06/2019
Italservice, stasera la festa scudetto. Colini: “Sto [...]
16/06/2019
Italservice campione d'Italia: da Pierini a Del Grosso [...]
>> LEGGI TUTTE