SERIE A - 25/05/2019

Finale scudetto, atto primo: Acqua&Sapone-Italservice in diretta su Sky Sport

I riflettori si accendono sulla finale più incerta degli ultimi anni, con gli abruzzesi a caccia del secondo tricolore consecutivo e i rossiniani decisi a entrare nella storia della disciplina. Tante sfide nella grande sfida da seguire alle ore 17,30 sul canale digitale Serie A LIVE

CLICCA QUI PER IL LIVE

 

Lo scorso anno un meraviglioso duello fra Luparense e Acqua&Sapone fu risolto solamente a gara-5. I nerazzurri si laurearono campioni d’Italia grazie ai gol di Bertoni, due, Calderolli e allo splendido sigillo di Jonas. Lo stesso Jonas decisivo la scorsa settimana in gara-4 contro il Napoli di David Marin, guarda caso la stagione passata sulla panchina dei lupi.

Quando le partite pesano i campioni escono fuori. Così come accaduto per l’Italservice Pesaro che, trascinato dal duo argentino Borruto-Taborda, primo e secondo marcatore di questi playoff, ha fatto secco il Real Rieti in semi in appena tre gare. Oggi su Sky Sport Serie A alle 17.30 il fischio d’inizio del primo episodio della serie.

IL TRONO - E’ la serie finale, l’atto conclusivo di un percorso cominciato a settembre 2018 e che troverà il suo compimento solamente ora. Ma è soprattutto la finale pronosticata da tanti addetti ai lavori, quella che ha al suo interno le rivalità più accese, i campioni più grandi, storie che si intrecciano, fatte di amici-nemici, compagni e acerrimi rivali. Le Finals più attese degli ultimi anni. L’Acqua&Sapone difende il suo trono, il Pesaro prova a spodestarla, in questo gioco di potere chi sarà la regina al termine della battaglia?

PEREZ E COLINI - Il primo scontro è atteso per domani. Gara-1 al PalaRoma di Montesilvano davanti alle telecamere di Sky. La partita sarà trasmessa in diretta a partire dalle 17.30 sul canale 202.

C’è Colini, che alla settima finale scudetto cerca il suo quinto tricolore (sin qui ha vinto con Roma RCB, Montesilvano, Luparense e Pescara) e il diciassettesimo titolo personale (in bacheca anche cinque Coppe Italia, sei Supercoppe e una UEFA Futsal Cup). Lo fa da avversario in una terra, l’Abruzzo, che lo ha adottato negli anni fra Montesilvano e Pescara, una terra che l’ha visto vincere sette dei suoi trofei.

E c’è Tino Pérez, che l’Abruzzo ha imparato ad amarlo, lui castigliano doc, allenatore globe-trotter e cannibale (quattordici trofei nel palmarés) che ha lasciato le briciole ai colleghi dal suo arrivo in Italia: quattro degli ultimi cinque titoli, sono tutti griffati Acqua&Sapone-Pérez (uno scudetto, una Supercoppa e due Coppe Italia)

LE STORIE - Le storie di questa finale si radicano e intrecciano nella storia del futsal degli ultimi anni.

C’è il Pesaro, alla prima finale scudetto, che quest’anno due finali le ha già perse, la prima in Coppa della Divisione con il Rieti, la seconda in Coppa Italia – per l’esordio di Sky – proprio con l’Acqua&Sapone.

Ci sono gli abruzzesi che vincendo il secondo scudetto di fila aggancerebbero nell’albo d’oro Roma, Torrino, Arzignano e Marca, la storia di questo sport (davanti ci sono solo BNL, Roma RCB e Luparense).

C’è Honorio che potrebbe diventare l’unico giocatore della storia ad aver vinto sette scudetti, staccando così Bertoni e Nora. Con lo stesso Colini che, vincendo il suo quinto tricolore, sarebbe secondo nella classifica all-time degli allenatori alle spalle solamente del mago Velasco.

C’è il duo argentino Borruto-Taborda che sfida l’amico Cuzzolino – i tre sono stati campioni del mondo con l’Argentina nel 2016 – col primo decisivo nella finale di Faenza vinta 1-0 dagli abruzzesi con gol di Cuzzo.

C’è Caputo che insegue l’undicesimo successo al fianco di Colini e c’è Mauro Canal, rientrato quest’anno dalla squalifica e tornato ai livelli massimi da grande campione qual è sempre stato.

Ci sono Mammarella e Miarelli, i due portieri più forti del campionato, le due colonne dell’Italia, amici ma rivali.

Insomma, di condimenti per questa finale ce ne sono a profusione, l’hype è già ai massimi livelli. Saranno delle partite combattute, lunghe, estenuanti, crude, raccontate sempre in diretta su Sky Sport. Le Finals sono arrivate.

Ufficio Comunicazione Divisione Calcio a 5

 

SERIE A PLANETWIN365 – PLAYOFF
FINALE SCUDETTO
GARA-1 – SABATO 25 MAGGIO 2019 ore 17.30

ACQUA&SAPONE-ITALSERVICE PESARO diretta tv su Sky Sport Serie A


ARBITRI: Gianfranco Marangi (Brindisi), Giulio Colombin (Bassano del Grappa), Giovanni Zannola (Ostia Lido) CRONO: Simone Micciulla (Roma 2)

(gara-2 1/6, gara-3 4/6, ev. gara-4 9/6, ev. gara-5 16/6)

QUARTI DI FINALE

ACQUA&SAPONE-MARITIME AUGUSTA 2-1 (2-5, 4-0, 4-1)
NAPOLI-META CATANIA BRICOCITY 2-0 (5-3, 5-3)
REAL RIETI-FELDI EBOLI 2-0 (4-3, 2-1)
ITALSERVICE PESARO-CAME DOSSON 2-0 (4-2, 5-1)

SEMIFINALI

ACQUA&SAPONE-NAPOLI 3-1 (7-1, 2-3, 4-2, 4-2)
ITALSERVICE PESARO-REAL RIETI 3-0 (6-3 d.t.s., 7-2, 6-1)

FINALE

ACQUAESAPONE UNIGROSS-ITALSERVICE PESARO


altre notizie
16/06/2019
Italservice campione d'Italia: da Pierini a Del Grosso [...]
16/06/2019
Italservice campione d'Italia, il poker di Caputo: "Un [...]
16/06/2019
Italservice campione d'Italia, Guennounna esulta: [...]
16/06/2019
Italservice campione d'Italia, il sogno di Fortini: [...]
16/06/2019
Italservice campione d'Italia, Mateus è felice: [...]
16/06/2019
Italservice campione d'Italia, l'orgoglio di Pieri: [...]
16/06/2019
Italservice campione d'Italia, un Pablo illegale: "Lo [...]
>> LEGGI TUTTE