#futsalmercato, per Mattia Galeota si aprono le porte dell'A2: c'è l'Imolese del nuovo corso

E’ considerato uno dei prospetti classe 2004 dai margini di crescita più importanti e l’occhio attento di Leo Vanni non poteva non prenderlo in considerazione soprattutto se la giovane età aiuta a proiettarlo nel futuro del nuovo progetto che la Dozzese, ormai prossima a cambiare ufficialmente denominazione per immedesimarsi sempre più con la città di Imola, ha pianificato nel biennio che si aprirà dal primo luglio.

Stiamo parlando di Mattia Galeota, laterale mancino che quest’anno spegnerà le sue prime 20 candeline, messo nel mirino dal neo-factotum rossoblu ma ormai decisamente sulla strada che conduce a Imola. Galeota è letteralmente esploso a Grosseto, diventando una delle grandi scommesse sulle quali Alessandro Izzo ha costruito il “miracolo” Atlante. 

10 gol in prima squadra, contributo raddoppiato nell’Under 19 entrata tra le prime cinque d’Italia nella stagione 2022/2023, con una generosa elargizione di assist. Un talento che ha avuto l’occasione di farsi le ossa con la maglia della Nausicaa vincitrice dell’ultimo campionato di C1 della Calabria e che la prossima stagione vedremo all’opera tra i cadetti.

Ma senza Galeota, però. Ma per un motivo molto semplice: giocherà in Serie A2, con l’Imolese (del nuovo corso) targata Leo Vanni.