breaking news New

27/01/2021 18:15

#SalaStampaMetaCatania: Samperi, Musumeci e Josiko analizzano il successo sul Real San Giuseppe

La vittoria contro il Real San Giuseppe è stata senza dubbio importantissima per la Meta Catania che ora tira un po' il fiato, approfittando della pausa del campionato.

Al termine della sfida l’analisi ai microfoni dell’addetto stampa etneo, da parte del tecnico Samperi, del capitano Musumeci (rientro con gol per lui) e di Josiko, autore di due gol nel match del PalaNitta.

SAMPERI - “Sicuramente la gestione del secondo tempo è stata abbastanza buona. Stiamo stati bravi a gestirla ed a giocarla con tranquillità che forse ci è mancata nel primo. I ragazzi l’hanno preparata bene. Il Real San Giuseppe? La loro gestione della partita ci ha messo in difficoltà, specialmente con il quinto di movimento che spezzava il nostro ritmo. Bravi noi anche a difenderci ed organizzare il gioco una volta ritrovato il possesso palla. Sono tre punti importanti contro una squadra esperta. Ora puntiamo a proseguire sulla strada della continuità…”.

MUSUMECI – “Tre punti che volevamo a tutti i costi. Ci siamo allenati forti perché volevamo e vogliamo proseguire questa serie di vittorie. Sappiamo di essere una squadra forte, ma bisogna dimostrarlo in ogni partita, cercando di avere fame e di vincere. Personalmente sono felice del mio rientro, un grazie a Mario Samperi ed al prof. Castello, mi sento bene. Il 4-2? È merito del lavoro che parte dalla società, prosegue con lo staff e con i miei compagni che mi aiutano. Partita fastidiosa contro una squadra forte e contro giocatori importanti. In campo però non guardiamo i nomi, abbiamo corso dal primo all’ultimo ed è ciò che ci contraddistingue. Non mollare mai, questa è la Meta Catania. La Nazionale? È qualcosa di unico. Abbiamo queste due partite importanti per l’Europeo e dovremo dare il massimo, perché quando si indossa la maglia Azzurra la responsabilità è tanta”. 

JOSIKO – “Sapevamo che si trattava di una partita difficile ed importante. L’abbiamo approcciata bene, tre punti certamente meritati. Loro arrivavano con poche rotazioni e per questo hanno provato a dare il proprio ritmo alla partita. Noi con pazienza abbiamo aspettato e gestito e così abbiamo trovato la vittoria”.