Antenore, solo un pari a Padova con lo Jesi. Rozzato: "Rammarico per tante occasioni non sfruttate"

Nell'andata della finale playoff di Serie C l'Antenore Padova è uscita insoddisfatta dal campo amico della Gozzano, dove gli ospiti dello Jesi sono riusciti a strappare un prezioso pareggio per 1-1 che tiene tutto in bilico in vista del ritorno di sabato in terra marchigiana. A confermarlo ci sono le parole di Andrea Rozzato, allenatore dei veneti.

"Personalmente esco da questa gara rammaricato per le tante occasioni non sfruttate nel primo tempo - esordisce il tecnico dei patavini  nell'intervista post-gara -: oltre al gol di Crepaldi siamo arrivati nitidamente almeno cinque volte davanti alla porta ma non siamo stati in grado di indirizzare il match. Nella ripresa una disattenzione ha permesso ai marchigiani di trovare il pari e con il risultato in bilico, alla fine, saremmo anche potuti capitolare. Un segnale chiaro che ci deve mettere in guardia per la gara di ritorno che non ha bisogno di ulteriori o particolari motivazioni: sarà come giocare una finale secca, chi vince passa. Tutto o niente".

- Lo Jesi che tipo di squadra si è dimostrata essere?

"Una squadra fisicamente tosta, molto ordinata ed esperta che ha fatto una prova difensiva di grande attenzione e sacrificio".


CLICCA QUI PER VEDERE GLI HIGHLIGHTS DEL MATCH



Lorenzo Miotto




Foto: Romeo Carraro