breaking news
  • 05/12/2021 20:22 Serie A, termina in parità il posticipo di Salsomaggiore: Came Dosson-Feldi Eboli 4-4

17/08/2021 18:07

Aposa, tra una settimana si riparte. Toschi ha fiducia: ''Ci sono le carte in regola per fare bene''

Il 'restyling' di Aposa interessa anche il nome. Da sempre vicina alla sua città, la società vuole ulteriormente sottolineare il legame con Bologna acquisendo la denominazione di Aposa Bologna FCD. Se tante saranno le novità dell'imminente stagione sportiva, il 23 agosto, giorno del raduno della prima squadra, non mancheranno alcuni volti noti. 


ALESSANDRO APRILE - E’ il capitano della compagine che ha ottenuto la straordinaria salvezza nella stagione 2020/21, conferma il proprio legame con Aposa. Classe '99, centrale-laterale, vestirà i colori verde-nero per la terza stagione consecutiva. Nel suo curriculum compare la Rappresentativa Juniores della Sicilia, sua terra d'origine. 


"Mi aspetto - afferma Aprile - una stagione ricca di sorprese. Siamo un gruppo giovane con tanta voglia di fare e di affermarsi ad alti livelli. Credo che il sacrificio, la 'fame' e il lavoro duro potranno ripagarci e permetterci di competere con squadre molto più esperte della nostra”.


MICHELE D'ALESSANDRO - Per lui, nato a Bari nel '92, portiere, sarà la seconda stagione fra i pali di Aposa. 


"Quello appena trascorso - spiega D'Alessandro - è stato un anno molto importante per me: primo in Serie B non da Under, con un certo numero di presenze. Credo di aver offerto buone prestazioni, che mi hanno valso la riconferma. Nella prossima stagione spero di continuare a lavorare bene coi miei colleghi portieri e col nuovo preparatore. A livello di squadra, dopo aver centrato l'obiettivo salvezza lo scorso anno, mi auguro che potremo scalare qualche posizione in più in classifica”.


GIACOMO TOSCHI - Bolognese del '98, laterale destro, è un prodotto del settore giovanile cerde-nero. Anche fra i suoi precedenti compare la Rappresentativa Juniores, ma dell'Emilia Romagna: era nel gruppo che scese in campo nella storica finale contro la Calabria. 


"Conosco già i miei nuovi compagni, soprattutto in virtù delle esperienze nelle Rappresentative. Le loro qualità e la loro determinazione ci saranno utili: sono molto contento di averli in squadra. Spero che ora si possa fare il salto di qualità che Aposa sogna da tanto. L'obiettivo è la salvezza, ma credo ci siano le carte in regola per puntare a qualcosa di più. Sono certo - conclude Toschi - che ci divertiremo e ci toglieremo tante soddisfazioni: non vedo l'ora di cominciare”.


Stefania Avoni - Ufficio Stampa Aposa Bologna Fcd