Apre Vavà, chiude Carducci: lo Sporting Sala Consilina domina ad Aprilia. Mercoledì è l'A2-Day

E controsorpasso,alla fine, fu. Era l’unica fonte di apprensione per lo Sporting Sala Consilina all’inizio del ciclo di recuperi, perché vedersi al secondo posto dopo un campionato intero condotto a tirare il carro in effetti poteva apparire motivo tutt’altro di soddisfazione. Anche se poi andava tenuta nella massima considerazione la voglia dei giocatori dello United Aprilia di ben figurare al cospetto di una squadra di altra categoria.

Sporting che ha preso alla lettera l’invito di mister Darci Foletto e nel giro di cinque minuti ha chiuso ogni discorso, aprendo le marcature con capitan Vavà, raddoppiando con Brunelli e triplicando con Egea. Partita, insomma, messa subito nei canali giusti: Ortega, ancora Brunelli, poi Morgade due volte con in mezzo Dillien, quindi la tripletta personale di un Brunelli implacabile, per il 9-0 di metà gara, che nella ripresa è stato ulteriormente rimpinguato da Trezza, Egea, Ametrano e Carducci per il 13-1 che riportava il tabellone della palestra apriliana che ha fatto da scenario alla vittoria numero venti degli uomini di patron Detta.

Dunque, Sporting nuovamente al comando con un punto di vantaggio sul Benevento e conto alla rovescia che è già scattato in vista della gara che mercoledì non solo completerà le esibizioni gialloverdi di questa stagione al PalaCappuccini, ma potrebbe scrivere la parola fine sulla corsa alla promozione che lo Sporting può definitivamente archiviare battendo il Genzano. Sfida da preparare con la consueta meticolosità e poi da affrontare con la massima determinazione, per scrivere finalmente una delle pagine più belle della storia dello sport di Sala Consilina, che attraverso le gesta dello Sporting potrà finalmente raffrontarsi con le più importanti realtà della disciplina a livello nazionale.