Aquile Molfetta, senti il neo capitano Ortiz: ''Felice di questa opportunità e responsabilità''

Un’eredità pesante, ma anche un vanto, un’investitura importante in vista del primo campionato in serie A2. 
Christian Ortiz ha ricevuto la fascia di capitano dal presidente De Giglio, raccogliendo l’eredità delle Aquile Molfetta, di grandi big come Luigi Minervini, Nicio Cirillo, Francesco Acquaviva e Nico Pedone. 

Ortiz ha dimostrato sin dall’arrivo a Molfetta oltre le sue straordinarie doti tecniche anche quelle di leadership nei momenti chiave delle scorse stagioni e all’interno di un gruppo rinnovato sarà sicuramente un elemento di spessore per il team e per l’intero club biancorosso.
Le sue veci le farà uno che conosce benissimo la categoria visto il carisma, l’esperienza e la personalità tra i pali: Lopopolo sarà il vice capitano.

LE PRIME PAROLE DEL NEO CAPITANO- “Sono molto contento dell’opportunità e per questo ci tengo a ringraziare la società, lo staff tecnico ed i compagni. So che avrò maggior responsabilità, soprattutto perché sono in una squadra che ha l’ambizione di puntare in alto e allo stesso tempo sono in una società con una mentalità vincente. Ho trovato anche quest’anno un gruppo composto da ragazzi eccezionali, c’è un mix di ragazzi esperti e di giovani di talento. La promessa che mi sento di fare a tutto l’ambiente è quella che daremo il 100% dall’inizio alla fine ma come sempre il campo dirà il nostro vero valore.  La società ha allestito una buona squadra, abbiamo il dovere di far un gran campionato sapendo che il nostro girone è davvero molto difficile. Il mister e tutto lo staff tecnico sono di ottimo livello, i presupposti per far bene ci son tutti, adesso tocca a noi dimostrarlo sul campo!!”

Domenico Introna - Ufficio stampa Aquile Molfetta