Aquile Molfetta, il presidente De Giglio suona la carica: "Vincere a Canicattì a tutti i costi"

La Serie A2 di calcio a 5, girone C, si appresta a vivere la ventesima giornata di campionato con le Aquile pronte ad una lunga trasferta. Si gioca con l’Atletico Canicattì, al palazzetto dello sport Livatino Saetta, sabato 28 gennaio con fischio d’inizio eccezionalmente alle ore 17.00 e con diretta streaming sulla pagina Facebook della squadra locale.

Invertire rotta e tornare a fare punti dando un’impronta decisiva alla stagione: questi i propositi delle Aquile Molfetta. L’incontro contro l’Atletico Canicattì si annuncia ricco di insidie visto l’assenza pesantissima di bomber Antonio Murolo e visto lo stato di forma dei siciliani: due vittorie consecutive ai danni di Gear e Bovalino siglando 14 reti negli scontri salvezza e subendone 5.  

 ”Per noi si tratta di un periodo negativo, anche con il Capurso abbiamo subito un espulsione inesistente ma bisognava rimanere concentrati fino alla fine. Purtroppo paghiamo tanto il calo fisico e mentale in quasi tutti i secondi tempi – chiosa subito il presidente Donato De Giglio –. Sappiamo, viste le tre sconfitte consecutive, di affrontare una squadra in salute proveniente da due vittorie decisive e allo stesso tempo non potremo contare sul nostro attuale e miglior terminale offensivo, Antonio Murolo, ma in questo momento servirà superare l’ostacolo con la testa ed il cuore: dobbiamo vincere a tutti i costi per allontanarci ancora dalla cosiddetta zona rossa. Le nostre dirette concorrenti stanno raccogliendo punti pertanto in questo momento della stagione e soprattutto in questa partita mi aspetto di più dallo staff tecnico e dai ragazzi – analizza ancora il numero uno delle Aquile Molfetta –. Non sarà affatto semplice ma dobbiamo concentrare tutte le nostre energie solo ed esclusivamente in questa partita perché i punti varranno il doppio, dunque – conclude De Giglio- compatti ed uniti verso la vittoria".

Ufficio stampa Aquile Molfetta