Aquile Molfetta, emozioni a non finire nel derby: un punto a testa con l'Itria

Nell’anticipo della nona giornata di campionato di serie B, girone G, le Aquile del presidente de Giglio conquistano un pareggio nel big match contro l’Itria con il punteggio di 2-2. Quattro gol, tante occasioni ed emozioni a non finire in una partita che non ha deluso le attese. Molfettesi si portano in vantaggio con capitan Pedone e nella ripresa arriva subito il pareggio di Fanelli e poi Murolo e Ricci mettono le loro firme sui tabellini dei marcatori.


PRIMO TEMPO - Prima del fischio iniziale solito e insostituibile unione tra il presidente de Giglio, dirigenza, staff tecnico e calcettisti con il grande grido di battaglia: Vincenzo!! Il quintetto iniziale scelto da mister Rutigliani è composto da: Lopopolo tra i pali, capitan Pedone, Di Benedetto, Ortiz e Dell’Olio. L’avvio è molto equilibrato infatti in poco più di 5’ c’è solo un’occasione per parte: Lopopolo para in spaccata su Punzi e Celso Hiram in due tempi blocca la conclusione da banda destra di Dell’Olio.

Le Aquile premono alla ricerca del vantaggio, ma Celso Hiram fa buona guardia sulla conclusione dalla distanza di Ortiz e subito dopo lo schema finalizzato da Di Benedetto termina di poco fuori. Lopopolo con grandi interventi salva i suoi su Bruno, Ricci e Passiatore. I molfettesi in pochissimi minuti commettano diversi falli, alcuni molto discutibili, ed esattamente al 15’ Ortiz commette il sesto: mister Rutigliani manda in campo Vitale e Punzi colpisce il palo interno. Al 16’05’’ Pedone da banda sinistra parte lasciando sul posto ben tre elementi dell’Itria e deposita la sfera oltre la linea di porta dopo una giocata pazzesca. A 1’12’’ dalla fine della prima frazione Palermo si divora la rete del raddoppio su spunto perfetto di un grandissimo Pedone dall’out di destra.

SECONDO TEMPO - Ripresa di gioco in cui l’Itria parte benissimo con la rete all’interno dell’area di rigore da parte di Ricci al 1’46’’. Murolo prova a scuotere i suoi ma il suo tiro termina alto e Lopopolo con grande personalità blinda la porta sulle conclusioni da fuori di Passiatore e Fanelli. L’Itria si affida alle ripartenze dei singoli: all’8’32’’ Ricci coglie il palo e Baldassare da banda sinistra calcia fuori. Al 14’57’’ Ortiz riparte con un’azione personale da banda sinistra servendo Murolo che con freddezza sigla il nuovo vantaggio delle Aquile Molfetta. In meno di un giro di lancette Fanelli sigla in 2-2 al 15’48’’. Entrambe le squadre provano a vincere il big match: Celso Hiram con il petto risponde con un grande intervento su Reyno, Lopopolo con un grande intervento non su fa superare sulla conclusione di Araujo, al PalaPoli il derby termina 2-2.

Adesso come previsto da calendario la Sefa Molfetta affronterà la Polisportiva Torremaggiore in trasferta: appuntamento a sabato 12 dicembre con fischio d’inizio fissato alle 16.

Domenico Introna - Ufficio Stampa Aquile Molfetta