Aquile Molfetta, la fiducia di Hernandez: “Con 7 gare da giocare la salvezza diretta è possibile”

Le Aquile Molfetta cedono il passo al Bitonto nel quindicesimo turno del campionato di serie A2. I gol di Hernandez e Toma non bastano alla formazione biancorossa per evitare il ko sul parquet del PalaBorsellino. A raccontare le proprie impressioni sul match di sabato è proprio il calcettista argentino, autore di un gol.

“La partita contro il Bitonto è stata difficile anche se abbiamo giocato un ottimo primo tempo. Un minuto dopo l’inizio della ripresa eravamo già con un giocatore in meno, poi loro hanno segnato tre gol in meno di cinque minuti e questo ci ha condizionato a livello mentale, oltre al fatto che eravamo stanchi fisicamente.”

 “Nel girone di ritorno – prosegue Hernandez – abbiamo giocato degli ottimi primi tempi, ma nella ripresa non siamo riusciti a conservare il risultato: ora il nostro obiettivo è mantenere il buon livello del primo tempo, partendo già dalla prossima partita contro il Canicattì, per poter portare a casa dei punti.”

 Per l’argentino chiosa finale con uno sguardo al finale di stagione.

“La salvezza diretta è possibile perché i play-out distano cinque punti con sette gare ancora da giocare. Dobbiamo fare punti in casa o in trasferta, perché in un girone così equilibrato ogni punto sarà determinante. Crediamo che sia possibile salvarci e sappiamo che possiamo uscire da questa brutta situazione solo in due modi: essendo tutti uniti come squadra e dando ciascuno più del 100% negli allenamenti e nelle partite.”


Gabriele Pappolla