Aquile, sfida salvezza col Città di Palermo. Piacenza: "Situazione complicata, ma tutto è possibile"

Le Aquile Molfetta sono determinate a muovere la propria classifica e ad abbandonare l’ultimo posto del girone D di Serie A2. L’occasione può arrivare già sabato, con la sfida al Città di Palermo che precede di un punto la compagine biancorossa.

“Mi aspetto una partita combattuta su ogni centimetro del parquet – afferma mister Piacenza - e in ogni secondo della gara. È una di quelle gare in cui i discorsi motivazionali non servono o meglio possono influenzare relativamente perché ogni giocatore sa perfettamente quello che si sta giocando e quanto di una stagione sia in gioco in quel momento. Al momento ci sono notizie positive per gli infortunati che dovrebbero recuperare per la gara di sabato: gli unici assenti saranno i lungodegenti Mastropirro e Ferrucci. Il campo, poi, ci dirà la reale tenuta fisica dei recuperati - dice ancora Piacenza -. La situazione è complicata ma non impossibile. Dovremo fare il nostro facendo risultato sul campo  e sperare che non vengano stravolti tutti i favori del pronostico nella altre gare che vedono impegnate le nostre concorrenti dirette. Al momento tutto è possibile”, conclude il tecnico biancorosso.


Gabriele Pappolla