Boca, è il tempo dei bilanci. Vannini felice: "Stagione meravigliosa, ho allenato un grande gruppo"

In casa Boca è arrivato il momento dei bilanci. Il ko in casa del Futsal Prato ha sentenziato la fine della corsa nei playoff per la squadra livornese, uscita comunque a testa alta al cospetto di quella che in tempi non sospetti mister Paolo Vannini aveva giudicato come la squadra probabilmente più forte del girone C. Ma al di là di questo, il tecnico del Boca non può che giudicare con parole intrise di soddisfazione il percorso in questa prima storica partecipazione al campionato di Serie B.


“Per quanto riguarda la stagione, è stata… meravigliosa. Io sono subentrato ai primi di ottobre, quindi non ho fatto la preparazione e demmo mercato: sono arrivato a cinque giorni dall'inizio delle gare, quindi diciamo che la mano dell'allenatore si può essere vista dal girone di ritorno in poi. Per quanto riguarda i ragazzi, ho guidato un grande gruppo, composto da giocatori validi, uomini veri, persone vere, con le quali ho lavorato benissimo”.


- Il risultato finale è andato al di là delle aspettative iniziali, concordi?


“Sono veramente soddisfatto perché la società mi aveva dato come obiettivo la salvezza matematica e noi abbiamo fatto di più, siamo arrivati ai playoff, addirittura alla finale del nostro girone. Siamo arrivati terzi pari merito con la seconda come punteggio, a sei punti dalla prima, inutile dire che siamo tutti entusiasti e contentissimi dei ragazzi. Certo, alla fase decisiva siamo arrivati acciaccati e, di conseguenza, contro la sfortuna non si può andare, perché abbiamo giocato la finale senza Bartoli, senza Guerriero e con Pedani che si è fatto male dopo cinque minuti del secondo tempo: giocatori che non si possono certo regalare ad una squadra come il Futsal Prato. Quindi la stagione penso sia stata più che positiva, dal punto di vista sia tecnico che tattico ma anche a livello di gestione degli obiettivi societari”.


Idee chiare in vista della prossima stagione. Vannini ha già rinnovato, per cui saprà dare in prima persona le indicazioni per come operare sul #futsalmercato estivo.


“Sicuramente faremo degli innesti nei punti dove ci mancano giocatori specifi e proveremo sicuramente a disputare un campionato di vertice, per vedere di vincere e salire di categoria. Che poi era quello che alla fine avremmo voluto provare a fare già quest’anno, se ci fossimo riusciti. Ma l’anno prossimo sarà il nostro obiettivo”.