breaking news
  • 23/05/2022 23:38 Serie C1 Friuli, playoff: il Naonis batte l'Udinese 4-1, mercoledì la finale col Tarcento
  • 22/05/2022 20:20 Under 17, fase nazionale, girone 2: At.Gubbio-Fenice 1-11, ACSS Mondolfo-Five to Five 15-1
  • 22/05/2022 19:57 Under 15, fase nazionale, girone 2: Bissuola-Bologna 6-11, ACSS Mondolfo-San Giovanni 6-2

22/01/2022 10:40

Bosnia, Krezo ha un bel problema: un solo portiere utilizzabile per la sfida impossibile alla Spagna

E’ partita da lontano l’avventura della Bosnia Erzegovina, che nel pomeriggio debutterà a Groningen contro la Spagna. La squadra di Ivo Krezo è passata prima nel girone preliminare vinto a punteggio pieno davanti a Cipro, Svizzera e Gibilterra; per poi conquistare il pass per l’Olanda piazzandosi al secondo posto nel gruppo 4 alle spalle della Serbia, staccando così il biglietto per l’Europeo tra le migliori sei piazzate. E oggi, al Martini Plaza di Groningen sarà come il sogno diventi finalmente realtà.

Alla vigilia della sfida serale con la Spagna (il via alle 17,30), l’allenatore Ivo Krezo e il capitano Anel Radmilović si sono prestati ai media per una conferenza stampa che ha espresso attese e timori.

"I preparativi per l'Euro sono andati come previsto - è l’analisi del Ct bosniaco riportata dal sito della Federcalcio della Bosnia Erzegovina. - Nermin Kahvedzic ha recupero dall'infortunio grazie alle cure dei nostri medici, è pronto e sta lavorando normalmente con il resto della squadra. Abbiamo davanti a noi una partita storica e non vediamo l'ora che inizi, consapevoli di non abbiamo niente da perdere. La Spagna è la favorita di questo girone e dell'Europeo. Hanno vinto sette volte il titolo, senza dimenticare i due Mondiali: numeri che parlano abbastanza per loro e per la loro forza. La Bosnia è in Olanda per fare una nuova esperienza, giocando con la giusta dose di coraggio, curiosi di vedere dove potremo arrivare”.

Il problema vero per Krezo è quello dei portieri: ed è emergenza dichiarata vista la squalifica di Darko Milanović e Stanislav Galić, che non potranno giocare contro la Spagna a causa dei cartellini rossi ricevuti nelle qualificazioni. Ma non solo: Senad Poračanin è rimasto a Sarajevo a causa del covid.

"La loro assenza sarà un problema per noi - ammette Krezo - potremo contare solo su Andrijan Dujmović, che ha comunque una grande esperienza ed è pronto per questa sfida: crediamo nelle sue qualità”.

Il capitano Anel Radmilović guarda con fiducia alla sfida con la Roja.

”I preparativi sono andati bene. Abbiamo lavorato al massimo e ci siamo preparati bene per affrontare il torneo. La cosa più importante è che nessuno si sia infortunato e che tutti siamo pronti per la partita. Non vediamo l'ora di affrontare la Spagna e capire realmente cosa riusciremo a fare”.