Cafù allo Sporting Sala: ''Sono contento di tornare in Italia. Arrivo in un club ambizioso e serio''

Una nuova avventura in Italia per Alexandre Da Souza, meglio conosciuto come Cafù. Per il tecnico brasiliano di Santo Inàcio è arrivata ufficialmente la conferma dell'accordo per accomodarsi sulla panchina dello Sporting Sala Consilina, appena promosso in Serie A2, che gli permetterà di tornare ad allenare nel Bel Paese.

“In tutta onestà debbo dire che non pensavo di tornare in Italia quest'anno – spiega Cafù - mi stavo già preparando ad un'altra esperienza sempre in Europa (era in contatto con alcuni club francesi, n.d.c.), ma dopo la chiamata del presidente Detta i programmi sono cambiati ed ho raggiunto subito quella che ritengo essere un'intesa perfetta. E’ stato facile accettare e prendere questa decisione. Sono molto contento di poter tornare in Italia e poter lavorare in una squadra importante e ambiziosa che negli ultimi anni ha ha raccolto risultati straordinari nell’ambito del calcio a cinque regionale prima e nazionale poi”.

Cafù ha già avuto modo di conoscere ed apprezzare il club e tutto lo staff dello Sporting Sala Consilina.

“Conosco bene la società, è una realtà molto seria con delle persone fantastiche che ragionano in grande pur rimanendo, come è giusto che sia, con i piedi per terra. Per quanto mi riguarda io vado a Sala Consilina per crescere e, allo stesso tempo, per far crescere tutti quelli che staranno intorno a noi. L’obiettivo è cercare di ottenere buoni risultati e di mantenere tutto quello che è stato fatto finora.”

Due parole infine su come ci si potrà organizzare in sede di mercato e di campagna acquisti.

“E' ancora presto per parlare della squadra, ma sicuramente vogliamo costruire un organico competitivo, ma sempre secondo le possibilità della società. Se guardiamo gli ultimi anni disputati da questa squadra, i risultati parlano da soli”.