breaking news
  • 26/05/2024 17:50 Under 15, fasi nazionali: Monastir, Bissuola, Itria e Parete Academy qualificate per la Final Four di Ancona
  • 26/05/2024 17:49 Under 17, fasi nazionali: Aosta, Fenice Veneziamestre, Lazio e Marcianise qualificate per la Final Four di Ancona
  • 26/05/2024 17:48 Under 15, fase nazionale, Girone 1, ultima giornata: L84-Monastir 2-3, Mantova-CDM Futsal 9-0
  • 26/05/2024 17:47 Under 15, fase nazionale, Girone 2, ultima giornata: Ducato Spoleto-Futsal Prato 4-1, Bissuola-ACSS Mondolfo 7-2
  • 26/05/2024 17:47 Under 15, fase nazionale, Girone 3, ultima giornata: Itria-Genzano 6-2, Chaminade Campobasso-Real Dem sosp.
  • 26/05/2024 17:46 Under 15, fase nazionale, Girone 4, ultima giornata: JSL Brolo-Bernalda ndao, Segato Reggio C.-Parete Academy ndpr
  • 26/05/2024 17:45 Under 17, fase nazionale, Girone 1, ultima giornata: Energy Saving-Aosta 5-9, CDM Futsal-Monastir 5-5
  • 26/05/2024 17:44 Under 17, fase nazionale, Girone 2, ultima giornata: Progresso-Fenice Veneziamestre 6-7, ACSS Mondolfo-Futsal Prato 5-3
  • 26/05/2024 17:44 Under 17, fase nazionale, Girone 3, ultima giornata: Lazio-Canosa 10-4, Tombesi Ortona-Chaminade Campobasso 5-6
  • 26/05/2024 17:39 Under 17, fase nazionale, Girone 4, ultima giornata: Marcianise-Icierre Lamezia 7-2, Gear Piazza Armerina-Bernalda ndao
  • 26/05/2024 15:20 Under 19, fase nazionale, 2° turno, prima giornata: Top Five-Città di Massa 7-1 (Tr. G), Serafico Eur-Villaurea M. 4-6 (Tr. H)

16/03/2023 12:42

Campionato Cnu, tra Cus Cagliari e Cus Sassari termina in parità: si deciderà tutto al ritorno

Termina in parità il turno d'andata del Primo Turno Preliminare dei CNU di calcio a 5, tra CUS Sassari e CUS Cagliari. Il ritorno si disputerà martedì 28 marzo al "PalaCUS" di Cagliari, dove i ragazzi di coach Eurico Souza dovranno vincere per ottenere il pass per il turno successivo.

La prima vera occasione del match capita sui piedi di Greco, ma Manca salva sulla linea. Nell'azione successiva arriva il vantaggio del CUS Cagliari con Ferri che a porta sguarnita firma lo 0-1. La reazione degli universitari sassaresi non si fa attendere e Greco prova a più riprese a rendersi pericoloso, ma gli ospiti difendono il vantaggio. Nella seconda parte del primo tempo è il CUS Cagliari ad avere in mano il pallino del match, con azioni manovrate che vengono però controllate senza patemi dalla retroguardia sassarese. Al 14' è Puggioni a rendersi pericoloso con un tiro dalla distanza, ma non inquadra lo specchio della porta. A 3' dalla fine della prima frazione, il CUS Cagliari raddoppia: errore in fase di disimpegno della difesa del CUS Sassari, gli ospiti recuperano palla in area e con Contu firmano lo 0-2, punteggio che segna la fine del primo tempo.

Al ritorno dagli spogliatoi i ragazzi di coach Souza partono subito forte e con un bolide da centrocampo di Puggioni accorciano le distanze: 1-2 al 23'. I sassaresi si spingono in avanti alla ricerca del pareggio, ma gli ospiti 7' più tardi si riportano a due reti di vantaggio, con una rete di Ferri, autentico trascinatore della formazione cagliaritana. I tifosi presenti al "PalaSantoru" iniziano a farsi sentire e arriva puntuale anche la reazione del CUS Sassari.

Prima Carta sbaglia una grande occasione da buona posizione, poi si fa perdonare firmando la rete del 3-2. Il gol dà fiducia a Soro e compagni e a 6'41" dalla fine arriva la rete del 3-3: punizione calciata da Puggioni, che trova la sponda di Calatri: il primo tentativo viene respinto da Manca, poi sulla ribattuta lo stesso giocatore dell'Ichnos insacca la rete del pareggio.
Negli ultimi 6' di gara, il CUS Cagliari si riversa in avanti alla ricerca della rete del vantaggio, ma Soro compie una serie di autentici miracoli su Sau e Ferri che di fatto salvano il risultato e tengono il CUS Sassari in partita in vista del ritorno nel capoluogo isolano.

Si dice molto soddisfatto e fiducioso coach Eurico Souza:

"Sapevo delle difficoltà di questa partita, perché loro hanno studenti che giocano abitualmente a calcio a 5, mentre i nostri giocano prevalentemente a calcio a 11. Avevo un po' di paura all'inizio, ma i ragazzi hanno dato il massimo in campo. Alla fine della partita ho detto loro che era importante non perdere questa gara d'andata; nelle prossime due settimane lavoreremo per preparare al meglio la gara di ritorno. Prima di oggi avevamo fatto solo un allenamento, mentre ora prepareremo al meglio la partita cercando di fare anche un'amichevole".




Ufficio Stampa