breaking news

14/03/2021 13:00

Cataforio, troppo forte la capolista: il Napoli stravince, ma a Lazzaro è una festa del futsal

Non era questa sicuramente la partita che il Cataforio poteva ambire a vincere, contro la capolista Napoli, che viaggia spedita verso la Serie A (diciassette vittorie su altrettanti incontri per i partenopei) e si aggiudica il match del Polivalente di Lazzaro per 9-2. 

Padroni di casa che si sono presentati al match con tante, troppe, assenze eppure non hanno figurato come vittima sacrificale, creando buone trame di gioco ed occasioni da gol, purtroppo non concretizzate. Tornando agli assenti, squalificati Dudù, Durante e Martino (insieme a mister Praticò), infortunati Modafferi e Sarica. 

Roster reggino, quindi, imbottito di giovani tra cui Puccinelli (all'esordio casalingo dopo gli scampoli di gara giocati a Piazza Armerina) e Delia. Insieme a loro il portiere Calabrese, esordio da titolare per lui con tanti buoni interventi, e poi Torino, Adornato ed Albanese che hanno messo in campo la solita personalità. Un'esperienza indimenticabile per i "giovanotti" bianconeri che hanno avuto la possibilità di confrontarsi con campioni di livello internazionale. 

Gli ospiti mettono il match in discesa già in avvio con i gol di Fortino ed Enzo Milucci, con quest'ultimo troverà anche il tris e la doppietta personale. A completare il conto della prima frazione (chiusa sul 6-0 per il Napoli) i timbri di Adriano Foglia Augusto, Luís Turmena e Vitor Renoldi. Nella ripresa il Napoli abbassa i ritmi forte dell'ampio vantaggio, ne approfitta Andrea Labate che in contropiede supera De Gennaro. C'è ancora tempo per i gol di Fortino e Luca De Simone (sfortunato Parisi nelle due carambole) e poi per le due bellissime reti di Cilione da una parte e Adriano Foglia dall'altra. Nel finale spazio anche all'esordio in A2 per Imbalzano (in campo contemporaneamente con quattro under di movimento) il quale è riuscito a mantenere la porta inviolata con cinque super-interventi. Festa grande a fine gara con foto di rito. 

Cataforio che ora deve ripartire concentrato per le ultime tre gare di campionato contro Bovalino, Gear Siaz ed Orsa Viggiano: sfumata la salvezza diretta si punta a ridurre l'attuale gap di 12 punti dal terz'ultimo posto (ad un massimo di 7) al fine di disputare i play-out evitando la retrocessione senza spareggi. 

CATAFORIO-NAPOLI 2-9 (pt 0-6)
CATAFORIO: Calabrese, Cilione, Scopelliti, An. Labate, Adornato, Delia, Puccinelli, Al. Labate, Torino, Albanese, Parisi, Imbalzano. Praticò
NAPOLI: Ganho, Perugino, Milucci, Fortino, Foglia, Arillo, De Simone, Renoldi, Amirante, Turmena, Chilelli, De Gennaro. All. Basile
ARBITRI: Lucio Coviello (Potenza), Paolo Lapenta (Moliterno). Crono: Fabrizio Schirripa (Reggio Calabria)
MARCATORI: pt 1'33" Fortini (N), 2'00" Milucci (N), 8'50" Milucci (N), 9'21" Foglia, 11''33" Arillo, 14'38" Renoldi (N), st 4'14" An. Labate (C), 11'28" Fortino (N), 12'05" De Simone (N), 16'29" Cilione (C), 16'55" Foglia (N)

NOTE: ammonito Turmena (N)

Fabrizio Cantarella - Ufficio Stampa Asd Cataforio