Anzio, senti Di Fazio: ''Il ko con la Ternana? Una lezione. A Grosseto voglio solo determinazione''

La sconfitta con la Ternana è stata presa da Marco Di Fazio come una lezione da far imparare ai suoi studenti. Ma l’allenatore del Città di Anzio come ha curato la squadra nel corso della settimana?


“La sconfitta con la Ternana è stata bruciante perchè s’è venuta a determinare a pochi secondi dalla fine, ma è stata anche figlia di una prestazione opaca che non meritava fortuna, e spero che ci abbia insegnato che la prima caratteristica di una squadra è la determinazione”.


- Avete ottenuto da matricola la qualificazione ai preliminari di Coppa Italia: quanta soddisfazione c'è per questo traguardo?


“La coppa rimane un traguardo inaspettato, incredibilmente importante, orgoglio di un girone di andata che ci ha visto protagonisti di ottime prestazioni corali”.


- Sabato affrontate un Grosseto che nonostante i problemi legati al Covid staziona a un solo punto da voi. Come hai deciso di impostare questa partita?


“Per domani abbiamo qualche defezione, ma il Covid e i malanni di stagione imperversano e non possono essere scusanti, dato che tutte le squadre dovranno fronteggiare questi problemi. Il Grosseto ha esperienza nei singoli e qualità importanti nella coralità: giocheremo come sempre a viso aperto”.


- In previsione futura, pensi che la tua squadra possa recitare un ruolo importante anche nella corsa alla promozione, così come ha fatto per i primi posti nel girone di andata?


“Dire che l’Anzio pensi a una promozione, significherebbe essere dei presuntuosi. L’Anzio ha conquistato la B sul campo e vuole dimostrare di meritare la categoria, esprimendosi con intensità e qualità. Fare voli pindarici sarebbe davvero da stolti e non è mia intenzione perdere di vista la realtà”.