GPA Mestre, nel mirino la Leonardo. Mazzon: ''Pensiamo partita dopo partita, siamo in fiducia''

Abbiamo lasciato passare il giusto entusiasmo di una settimana incredibile, quella dopo aver espugnato il palazzetto dello sport della capolista. Ma adesso dobbiamo tornare sul pezzo perché domani al Franchetti ci aspetta un altro big match contro la terza in classifica, quel Leonardo Cagliari che all’andata ci ha superato con un netto 7-0.

Ma era un girone fa, un altro Green Project Agency Città di Mestre e anche un altro Leonardo. E i ragazzi di mister De Martin arrivano a questa sfida dopo un successo che fa morale.

Tra i protagonisti della vittoria di sette giorni fa c’è sicuramente Luca Mazzon, il nostro bomber principe, arrivato a quota 20 reti in campionato. Anche con i due gol di Genova, sfida che forse nessuno avrebbe mai creduto di dominare in quella maniera.

O forse ci credevano per primo i nostri ragazzi?

Noi ci crediamo sempre e andiamo sempre in campo per vincere. Purtroppo ad inizio campionato abbiamo avuto diverse difficoltà ma la squadra è forte, siamo consapevoli delle nostre qualità e dobbiamo solo metterle in campo con convinzione. Sabato la differenza l’hanno fatta l’atteggiamento, la cattiveria agonistica e la concentrazione che abbiamo messo in campo. Si è vista da subito la voglia di lottare su ogni pallone, e abbiamo messo qualità nelle giocate in possesso. Dobbiamo continuare a fare tutto questo anche nelle prossime partite". 

-Come quella con Leonardo che sta per venire, ma adesso qualcosa è cambiato rispetto a prima? Ora che avete conquistato il sesto posto

Noi dobbiamo continuare a pensare alla singola partita, non alla fine del campionato che è ancora molto lontana. Siamo sulla buona strada, ma sabato c’è il Leonardo che è sopra di noi e dobbiamo solo pensare a quello. La classifica onestamente non la sto ancora guardando, non deve interessarci per il momento. Abbiamo dato un segnale non solo battendo il Verona ma anche facendo finalmente un filotto di risultati utili che non siamo mai riusciti a fare prima. Ed è stato molto importante per la nostra fiducia". 

-Come sta andando la tua stagione? Sei soddisfatto delle tue prestazioni?

La mia stagione è positiva, mi sto divertendo insieme ai miei compagni e questa è la cosa più bella. Devo ringraziare in primis loro per quello che fanno in campo insieme a me e per il supporto continuo, così come il mister e la società. Ma anche qui, è chiaro che mi fa piacere se le mie prestazioni sono ad un buono livello ma l’importante è sempre la squadra. Continuiamo a divertirci insieme e i risultati arriveranno di conseguenza”.

Da segnalare che la Figc ha stabilito che al 1’ del secondo tempo gli arbitri interromperanno la partita per un minuto di silenzio per la “Giornata della Memoria” delle vittime della Shoah ricorre in data odierna.






Ufficio Stampa GPA Città di Mestre