breaking news

11/04/2022 16:47

Di Dato esalta la Barrese: ''Le nostre vittorie firmate dal gruppo. Il Celano? Fiore merita le F4''

Alessio Di Dato, centrale classe 1992, è indiscutibilmente uno dei punti fermi della Napoli Barrese dominatrice della stagione nella C1 della Campania. Un giocatore capace di dare ordine al gioco ma anche di trovare sovente la conclusione vincente, come riferiscono i 20 gol segnati finora: ma anche l’ex Massa Vesuvio era consapevole che sarebbe stata una stagione indirizzata sin dall'inizio considerando le operazioni che avevano portato alla costruzione di una rosa che poi, sul campo, ha concretamente dimostrato di essere superiore a tutte le rivali regionali.

- Ma realmente, strada facendo, quando ti sei reso conto che potevate veramente vincere tutto quello che si sarebbe potuto vincere, cominciando dalla coppa regionale?

“Sapevamo dall’inizio che la società aveva allestito una rosa pronta a lottare per il campionato, anche se non è mai facile vincere. La vittoria della coppa ci ha dato sicuramente quella consapevolezza che ci ha portato a vincere tutte le gare decisive per imporci in campionato”.

- Quali sono state secondo te le caratteristiche più importanti che hanno permesso alla Barrese di dominare la stagione e arrivare sino alle soglie della Final Four della Coppa Italia nazionale?

“Sicuramente la caratteristica principale è stata quella di aver creato un forte gruppo, ognuno di noi è pronto a lottare con e per il compagno e non vediamo l’ora di farlo anche nelle prossime gare. La presenza di grandi giocatori come Bico, poi, ha contribuito a far crescere tutti noi ed è grande merito suo se oggi raccontiamo di questa grande cavalcata”.

- Mercoledì partite dal 4-1 di Celano affrontando una squadra che siete riusciti ad arginare all'andata ma che prevedibilmente verrà a Cercola per giocarsi il tutto per tutto senza aver di fatto nulla da perdere. Quali difficoltà riserverà la gara di ritorno? Ritieni che la Barrese possa giocarsi le sue carte dal tavolo nelle finaliste nazionali, magari puntando ad uno storico triplete?

“Il Celano ha dimostrato già nella gara di andata di essere una grande squadra. Abbiamo un piccolo vantaggio, ma c’è ancora una gara di ritorno da giocare. Noi siamo pronti e vogliamo fortemente portare questa società alle finali nazionali. Il presidente Fiore per i sacrifici e la fiducia che ha riposto in noi quest’anno merita una soddisfazione del genere”.