Giovinazzo-Samele, è finita: separazione consensuale con il diggì che lascia il club dopo tre anni

Addio in casa Giovinazzo: Sabino Samele lascia il ruolo da direttore generale dei biancoverdi. Un fulmine a ciel sereno a poche settimane dal raggiungimento della salvezza nel girone C di serie A2 che si materializza dopo l’interruzione del rapporto con il tecnico Miki Grassi. E dunque, in vista della prossima annata sportiva, ognuno andrà per la sua strada.


Il club di Antonio Carlucci spiega di "aver risolto consensualmente il rapporto professionale con il direttore generale Sabino Samele che ha significativamente contribuito al raggiungimento della serie A2".


Un rapporto, quello con il dirigente di Manfredonia (un vincente, basti pensare al campionato di serie B vinto da direttore sportivo a Foggia, con la Fuente, con cui ha alzato al cielo anche la Coppa Italia di serie A2, prima della storica ammissione in serie A2 del Giovinazzo) ricominciato nel 2018: per lui, già in riva all’Adriatico dal 2005 al 2010, si è trattato di un ritorno a casa. Un rapporto culminato con il ritorno del sodalizio giovinazzese in Serie A2, dieci anni dopo l’ultima volta, e la conquista della permanenza nella seconda categoria nazionale con un turno d’anticipo.


"Nutro grande rispetto nei suoi confronti - le parole del patron Carlucci - Le nostre strade, di comune accordo, oggi si dividono, ma la stima reciproca non verrà mai meno".


Una separazione consensuale, insomma, maturata in pochissimo tempo, confermata dallo stesso ex diggì biancoverde che, contattato telefonicamente, si è limitato a ribadire la posizione della società.


"Lascio Giovinazzo e il Giovinazzo con serenità e la piena consapevolezza che la decisione presa di comune accordo sia la più opportuna: per me - spiega Samele - è stato un piacere collaborare per la seconda volta con questa società, ma purtroppo gli impegni personali e lavorativi mi impediscono di continuare. Ci separiamo con immutata stima e con gratitudine reciproca. Ringrazio tutti i miei compagni di viaggio di questa splendida seconda avventura, con particolare menzione per il presidente che per la seconda volta mi ha scelto e riconosciuto grande fiducia. Auguro di tutto cuore al Giovinazzo C5 e a tutti i suoi tifosi il meglio".


Riconoscendo la sua qualità, ringraziandolo per il proficuo lavoro svolto nelle ultime tre stagioni sportive durante le quali si è fatto apprezzare per il lodevole e proficuo impegno, l’intenso spirito di abnegazione e la condivisione dei valori morali ed etici del club - è la chiosa conclusiva - i dirigenti del Giovinazzo C5 augurano a Sabino Samele, da sempre un esempio di competenza, le migliori fortune per un futuro professionale denso di successi. «Ci salutiamo - conclude il presidente Carlucci -, ma siamo consapevoli di quanto abbia dato alla causa e delle sue straordinarie doti che, ne siamo certi, continuerà a mostrare nel futsal nazionale».



Nicola Miccione - Addetto Stampa G.S. Giovinazzo Calcio a 5






Foto: Stefano Ciccolella