Il Bitonto si ritrova e col Mirto cala la manita che vale tre punti preziosi: doppietta di Tarantino

Cinque perle, cinque sussulti d’orgoglio, cinque ruggiti di un ritrovato leone. Torna a sorridere il Bitonto che nella settima giornata del campionato nazionale di serie B girone “G” batte in casa per cinque reti ad uno il Mirto, riscattando così il pesante ko della settimana precedente in casa della Diaz.

Cinque reti, la doppietta del sempre più incisivo Tarantino, il goal di Dudu, la rete di Lovascio ed il goal finale di Reyno, che permettono al Bitonto di conquistare tre punti d’oro in questo momento, facendolo salire a quota sette punti, allontanandolo così dalle zone calde della classifica.Vittoria fondamentale anche per il morale, coi neroverdi chiamati sabato prossima alla sfida impegnativa in trasferta contro il Torremaggiore.

LA PARTITA
Mister Roberto Chiereghin deve fare a meno all’ultimo minuto di Tony Maggiolini fra i pali, schierando così lo starting five composto da Schettini, Rafinha, Dudu, Reyno e Orlino.
L’avvio del Bitonto è ottimo coi neroverdi, ieri in maglia gialla, che al primo ci provano con Dudu dalla distanza, col portiere ospite che devia in angolo. Al 4’ ci prova Orlino a tu per tu col portiere, ma l’uscita bassa di quest’ultimo gli nega la gioia del goal.Goal che arriva meritatamente tre minuti più tardi quando Tarantino raccoglie la respinta del palo sul tiro dal limite di Dudu e col sinistro manda la sfera in buca d’angolo per il vantaggio del Bitonto: 1-0. Vantaggio, che rischia di incrementarsi sessanta secondi più tardi, quando solo un miracolo del portiere nega la gioia del goal a Dudu.

Per non fare scortesia al proprio collega e rivale di reparto, Schettini sceglie di respingere da pochi passi, il tiro a botta sicura di Schiarelli. Il Bitonto amministra ed alla prima occasione, punisce per la seconda volta il Mirto, grazie al calcio di punizione chirurgico di Dudu per fallo su Lovascio, che mira l’angolino basso e lo centra con un sinistro perfetto: 2-0. A due dal termine, è ancora bravo Schettini a deviare in angolo una punizione insidiosa di Cosentino. Lo stesso Schettini però, nulla può sul sinistro sotto il sette di De Luca, che approfitta di una palla persa in uscita dal Bitonto per far rientrare in gara i suoi, con la rete del due a uno. Il Bitonto però non si abbatte e sul capovolgimento di fronte, con un’azione champagne sull’asse Orlino – Reyno – Tarantino, permette a quest’ultimo di colpire a botta sicura, fare doppietta e fare soprattutto 3-1 Bitonto all’intervallo.

Nella ripresa mister Chiereghin riparte dal cinque composto da Schettini, Rafinha, Dudu, Reyno e Tarantino.
Anche l’avvio di ripresa è a favore del Bitonto con Orlino che al 4’ su assist di Reyno, si vede ancora una volta murato dal portiere a tu per tu, il suo tentativo col destro. Un minuto più tardi, Dudu ci prova in grande stile col pallonetto, ma è ancora attento l’estremo ospite a neutralizzare la minaccia. Al 6’ Acquafredda tenta il colpo da rapace d’area sul tiro dal limite di Dudu, ma il suo tentativo si spegne sul fondo di nulla.All’11’ il Mirto prova a riaprire la gara con un calcio di punizione dal limite, ma Schettini è superlativo nel suo volo plastico a deviare in angolo. Sul ribaltamento di fronte, Orlino trova per ben due volte fra sé e la gloria ancora il portiere ospite.

Il goal però è nell’aria ed arriva al 12’ con Lovascio, che raccoglie l’assist al bacio di Acquafredda dopo il recupero palla di quest’ultimo, e col sinistro batte il portiere per il 4-1 Bitonto. Al 16’ Acquafredda se ne va di gran carriera a due avversari sulla fascia, tenta il colpo grosso col sinistro, ma il suo tiro è preda delle mani del portiere. Il Mirto prova a giocarsi il tutto per tutto e, quasi sorprendentemente, il Bitonto risponde con la stessa tattica a possesso palla acquisito.

E proprio col quinto uomo di movimento, il Mirto perde palla in area bitontina, Reyno è attento ed alla prima occasione, direttamente dalla propria metà campo, manda la palla docilmente in rete, per il goal che vale il 5-1 Bitonto sino al fischio finale.

Ufficio Stampa Futsal Bitonto


Galleria