breaking news
  • 05/12/2022 19:20 U19, gir. U: Bovalino, 2 giocatori senza maturità agonistica. Futura vince 6-0 a tavolino
  • 03/12/2022 15:09 Serie B girone H: il Covid sempre in agguato, rinviata Città di Acri-Megara Augusta
  • 02/12/2022 15:23 Coppa della Divisione: le semifinali slittano, si giocheranno entrambe il 7 febbraio 2023!

28/09/2022 13:12

Il Campionato Europeo Sordi 2022 approda in Abruzzo: grandi aspettative per le due Nazionali azzurre

Il movimento sportivo dei sordi approda di nuovo in Abruzzo per un campionato europeo. Un anno dopo gli Europei di basket, ecco la carica del futsal con i suoi 600 atleti. Saranno 16 le squadre maschili e 10 quelle femminili in rappresentanza di 20 nazioni che accenderanno le competizioni, dal 13 al 22 ottobre. Montesilvano è un territorio particolarmente appassionato di calcio a 5, grazie alla sua tradizione, quindi ci si aspetta una grande partecipazione: le partite coinvolgeranno anche Città Sant’Angelo e Pescara.

“Voglio esprimere il mio orgoglio per questa ennesima sfida che la Fssi si appresta ad affrontare – dice il presidente della federazionesport sordi italiana Guido Zanecchia -, poiché il Campionato Europeo Sordi di Futsal 2022 rappresenta una delle manifestazioni più grandi ed impegnative nel panorama sportivo del nostro movimento”.

Grandi speranze sono riposte sulle nostre Nazionali azzurre. La squadra maschile, reduce dal bronzo degli ultimi Europei, sogna in grande: “Siamo pronti. Veniamo da un terzo posto, quindi come minimo vogliamo arrivare in finale” ha dichiarato senza paura il capitano degli azzurri, Fabio Amas. 

Pure sulla Nazionale femminile le aspettative sono alte: lo staff ha reclutato nuove giocatrici che hanno innalzato il livello del gruppo e si sogna una medaglia: “Abbiamo costruito una squadra diversa, con innesti che hanno portato qualità ed esperienza – dice il Dt Rocco Cericola -. Riteniamo di possedere un buon livello tecnico e puntiamo a guadagnare il pass per i prossimi Mondiali”.   

Zanecchia spinge gli atleti della Fssi a dare il massimo: “Alle nostre ragazze ed ai nostri ragazzi chiedo di farci sognare e dare testimonianza della determinazione che ci contraddistingue”.


Ufficio Stampa