breaking news
  • 03/07/2022 12:30 #Serie B, Nicola Masiello è stato riconfermato sulla panchina del Senise

28/02/2022 09:18

Il Monastir se la gioca per un tempo, nella ripresa è solo Hellas: gli scaligeri sull'ottovolante

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. L’Hellas sbanca anche il campo del Monastir e consolida il terzo posto dietro alla coppia Mantova e 360GG Futsal. Com’era prevedibile è stata una partita a senso unico, dove in campo si è visto soprattutto l’Hellas Verona a comandare il gioco e a rendersi sempre pericoloso. Bisogna dare atto al Monastir di non aver mai mollato, di essersi sempre impegnato al massimo nonostante il netto divario tecnico, ma anche la posizione in classifica che la vede ancora ultima a zero punti.


LA CRONACA - Dopo alcune occasioni non finalizzate dai gialloblù, sono proprio i padroni di casa a passare in vantaggio al 10’ quando dal calcio d’angolo Bringas sorprende Barbensi schierato al posto di Fior. La risposta degli scaligeri è immediata: Alba tira centrale mentre Alemano calcia male sulla respinta di Maxia. Al 13’ arriva il gol di Alemao che vale l’1-1. Il forcing degli uomini di Milella viene premiato al 15’ quando Bazzanella si fa trovare sul secondo palo per segnare il secondo gol scaligero: per l’ex Olympia si tratta del secondo “gol del sorpasso” consecutivo dopo quello di Coppa. Il Monastir ha però la forza di rimettere in equilibrio la sfida grazie al gol del 2-2 di Marongiu. L’Hellas insiste e a tre minuti dall’intervallo ancora Alemao segna il 3-2 scaligero.


Il secondo tempo è un assolo dei gialloblù. Al 4’ Ique dal fondo serve per l’accorrente Ouddach che fa filtrare la palla dietro di lui per l’accorrente Alba che infila la palla in rete. Al 10’ arriva il quinto gol dell’Hellas quando capitan Leléco s’involta verso l’area di rigore avversaria, tocca a Ganzetti che di prima vede sul secondo palo Alba che non può far altro che spingere la palla in rete. C’è tempo anche per esaltare le buone qualità di Barbensi quando si fa trovare pronto sulla micidiale conclusione di Mercu. Al 13’ Alba fa partire uno dei suoi micidiali tiri che Ique intercetta quanto basta per segnare il 6-2. 


Ouddach si fa vedere con un tiro all’incrocio. Lo stesso giocatore all’14’ si procura un calcio di rigore che lui stesso realizza. Per il numero 10 gialloblù si tratta del primo gol in questa stagione con la maglia dell’Hellas. Al 18’ Bazzanella si libera di un giocatore avversario, ma il suo tiro prende il palo. Sulla ribattuta Lucas Juninho segna l’8-2 finale.


Ora l’Hellas Verona è atteso sabato prossimo dal confronto contro il l’Aosta in casa all’AGSM Forum.


Felice Gattamelata (da L’Arena)



MONASTIR-HELLAS VERONA 2-8 (pt 2-3)
MONASTIR: Maxia, Valdes, Rosas, Nurchi, Bringas, Santoni, Marongiu, Mereu, Cossu, D. Marras, Setzu. All. Rocha
HELLAS VERONA: Barbensi, Alemao, Leléco, Alba, Bazzanella, Lucas Juninho, Ique, Ouddach, Rocha, Ganzetti, Donin, Fior. All. Milella

Arbitri. Navarra (Carbonia) e Desogus (Carbonia), crono Oggiano (Olbia)

MARCATORI: pt 10’ Bringas (M), 13’ Alemao (HV), 15' Bazzanella (HV), 17'27'' Marongiu (M), 17'32'' Alemao (HV), st 4' e 10’ Alba (HV), 13’ Ique (HV), 14’ Ouddach (rig., HV), 18' Lucas Juninho (HV)

NOTE: ammoniti Nurchi (M) e Rosas (M)
.