breaking news

17/03/2021 15:31

La Calabria in contro tendenza. Della Torre annuncia la ripartenza di C1 maschile e C femminile

Ricordate il successo di Vasco Rossi “C’è chi dice no”, che era diventato una sorta di slogan per tutti coloro decisi ad andare controtendenza? Il paradosso è che quel titolo, dopo la ridda di “no” che sono fioccati da tanti Comitati Regionali sulla possibilità di ripartire con il campionato di Serie C1, lo può cavalcare Giuseppe Della Torre, responsabile regionale del futsal della Calabria, dove alla fine i campionati ripartiranno.


“Giusto questa mattina - ci riferisce Della Torre - il nostro segretario ha provveduto a comunicare l’assenso delle società e i format sui quali verranno impostati i nuovi calendari dei campionati di Serie C1 maschile e C femminile. Insomma, nonostante tutto, qui in Calabria c’è la volontà di giocare”.


Una volontà che viene da applaudire in un momento in cui la tendenza nazionale è volta al pessimismo dichiarato. Solo quattro i club che tra i dodici partecipanti originariamente alla C1 calabrese, ha deciso di ritenere conclusa definitivamente la stagione.


“Per gli altri otto - riprende Della Torre - stiamo valutando di preparare un calendario che preveda l’inizio del campionato subito dopo Pasqua, ma dobbiamo ancora verificare alcune cose sulla formula da attuare, mentre per la C femminile, dove hanno confermato la presenza sei società, dovremmo riuscire a giocare sia l’andata che il ritorno”.


Dunque, dopo il Lazio e la Sicilia, anche la Calabria è pronta per riprendere l’attività: al momento sono le uniche regioni a impostare format “auto sufficienti”, ossia senza dover unire le forze con altri comitati, come previsto dalle ultime indicazioni di via Allegri. Ma la preoccupazione che condivide anche Giuseppe Della Torre, a questo punto e alla luce delle poche regioni in grado di riprendere, è che ci possa essere una rivalutazione del significato del “preminente interesse nazionale”, conditio-si-ne-qua-non della ripartenza dei campionati di punta regionali anche del futsal, da parte del presidente federale Gabriele Gravina. 


Cosa accadrà, insomma? Presto lo capiremo.






Foto: Calabria Futsal