breaking news

27/01/2021 20:23

La Divisione Calcio a 5 dà i numeri della stagione: oltre 1200 gare disputate nonostante l'emergenza

Più forti del Covid-19. Molti sport hanno dovuto sottostare alla dura legge dell'emergenza sanitaria che ormai da quasi un anno ha colpito il mondo intero, cambiando radicalmente. Il calcio a 5 è stata una delle poche discipline a non fermarsi mai nell'era post lockdown, considerando tutte le categorie dei campionati nazionali (maschili e femminili) sempre nel rispetto del Protocollo e a tutela delle squadre scese in campo.

LE PERCENTUALI I numeri confermano la bontà di un'organizzazione minuziosa e la disponibilità delle società di futsal ad andare avanti, convivendo con gli effetti della pandemia. Nella settimana della sosta per gli impegni delle nazionali nelle qualificazioni ad Euro 2022, la Serie A ammicca a numeri interessanti: 111 partite disputate sulle 119 programmate, con appena 8 gare da recuperare e il 93,3% di incontri complessivamente previsti. Percentuale molto alta anche nella Serie A Femminile: 49 partite su 55 rappresentano l'89,1% degli incontri programmati a inizio stagione, già disputati. Scendendo di categoria, in Serie A2 maschile disputato il 78,3% dei match in calendario, fra i cadetti siamo al 76%, nella Serie A2 Femminile si sale fino all'83,9%.

I NUMERI Quota 1150 partite, nonostante il Covid-19 e quei paletti imposti da un rigido Protocollo che ha costretto allo stop forzato moltissime discipline sportive. Non il calcio a 5. Per capire l'importanza di questi numeri, un piccolo esempio. In un partita di Serie A ci sono 14 giocatori in lista, a cui si deve aggiungere lo staff tecnico, per un totale approssimativamente di 20 persone sul rettangolo di gioco 40x20, moltiplicato per due (squadre in campo) e tre arbitri - che diventano quattro in occasione delle partite trasmesse su Raisport. Partendo quindi da un numero simbolico, arrotondato per difetto ma non molto distante dalla realtà, di 43 persone presenti in campo per una partita di Serie A e moltiplicando per le 111 partite disputate solo nel massimo campionato di futsal, fa quasi 5000 persone che hanno sfidato l'emergenza sanitaria e sono scese finora in campo (solo in Serie A), nonostante tutto, grazie al lavoro di chi organizza lo spettacolo del futsal. E di chi lo fa: le società.



Ufficio Stampa Divisione Calcio a 5