La Gear Siaz torna in scena dopo lo stop e lo fa alla grande: poker fondamentale contro il Bovalino

Riprende il campionato per i biancazzurri di mister Cristiano Goulart ,dopo la sosta forzata dovuta alla quarantena, e riprende con 3 punti pensanti in casa del Bovalino. 
Gear Siaz che si presenta in Calabria dopo 15 giorni di inferno con le partenze di due elementi del roster, la positivitá al Covid di Gallinica, la quarantena del gruppo squadra, gli infortuni di Fabinho e Tamurella,  Quindici giorni di sofferenza, di stress con l’intero gruppo Under 19 aggregato agli allenamenti della prima squadra per consentire di preparare una delle trasferte più ostiche del girone… Goulart convoca tutti gli elemenri disponibili, recupera Gallinica mercoledì e nelle ultime 48 ore Capitan Fabinho e Tamurella. 
Gara tattica per due compagini che hanno tanto da perdere, che viene sbloccata al terzo minuto  Gomes che ruba palla e deposita in rete per il vantaggio Gear Siaz.  La gara aumenta di ritmo e le occasioni iniziano a manifestarsi, Castronovo chiude la porta armerina ed in avanti i compagni sciupano le ripartenze concesse dai padroni di casa che trovano il pareggio al nono minuto…
Passano appena due minuti e Salvatore Bruno riporta avanti i suoi su assist di Castronovo schierato come quinto di movimento. 

I padroni di casa aumentano la spinta offensiva lasciando spazio alle ripartenze Gear Siaz che non vengono concretizzate sino al quattordicesimo minuto quando Capitan Fabinho si invola palla al piede dopo aver conquistato palla, tiene botta al contrasto e la palla gonfia la rete per il doppio vantaggio armerino.  Il copione dei minuti seguenti non cambia Castronovo blinda la porta e solamente un calcio di rigore, concesso ad un secondo dal termine del primo tempo, riapre la gara, si va negli spogliatoio sul 2-3. 
La ripresa inizia come si era conclusa la prima frazione, con gli amaranto di casa a spingere ed i biancazzurri concentrati a chiudere ogni varco e ad essere piú volte pericolosi in ripartenza ma Tamurella, De Agostini e Gomes sciupano 5 nitide occasioni da rete e per due volte si arrendono alle parate del portiere avversario. Ma ci pensa nuovamente Bruno ad indirizzare la gara verso Piazza Armerina sfruttando un perfetto assist di Gallinica e chiudendo i conti a meno di tre minuti dalla sirena finale.  I ragazzi di Goulart difendono bene anche sul forcing finale dei calabresi, che schierano il quinto di movimento, e sfiorano la quinta rete colpendo una traversa con un bellissimo gesto tecnico di De Agostini nei secondi finali. 




Ufficio Stampa Gear Siaz