breaking news

29/11/2020 00:00

La Sandro Abate cade al "Rigopiano": Ferreira e Mazzocchetti esaltano il Pescara e condannano Lopez

(www.sportavellino.it) Cade la Sandro Abate Avellino al PalaRigopiano di Pescara. Dopo un buon primo tempo chiuso in vantaggio, i padroni di casa, nella seconda frazione, escono allo scoperto ed alzano il baricentro. Difesa avellinese più volte in difficoltà nel corso della partita. Terza sconfitta stagionale, dopo le prime due di campionato, che non compromette il buon cammino percorso finora. Si resta tra le prime 4 forze del campionato, alle spalle di A&S e Pesaro, a pari punti con l’altra campana Eboli.

PRIMO TEMPO - Prima del fischio d’inizio, il doveroso minuto di silenzio per ricordare Diego Armando Maradona. Da sottolineare la bella iniziativa da parte del capitano della formazione avellinese, Massimo Abate, che ha cambiato il proprio numero di maglia, non mettendo a referto la consueta casacca numero 10 e scendendo in campo con il numero 11 sulle spalle. Gesto che ha voluto rendere omaggio al ”Pibe de Oro”.

Parte l’incontro con un primo tentativo degli ospiti, Dalcin dalla media distanza calcia a lato. Dopo poco più di due minuti, il Pescara passa in vantaggio a sorpresa. Tiro potente di Coco che prende impreparato il portiere avellinese. Pareggia subito la formazione irpina, Dalcin dopo un ottimo dribbling sulla linea laterale, si accentra e con un destro a giro trova l’angolo. Precisissimo il brasiliano, 1-1 dopo tre minuti.

Partita vivace, ancora Coco che ci prova su calcio di punizione, è bravo Perez. Ancora i padroni di casa con Ferraioli che calcia dalla zona laterale destra, ma è ancora bravo il portiere spagnolo. Reagisce la Sandro Abate, doppia ghiotta occasione con Bagatini prima e Kakà poi, la palla in entrambe le occasioni esce di poco. Crema da due passi, da solo davanti al portiere spreca una clamorosa palla gol sparando il pallone alto sopra la traversa. Spinge la Sandro Abate, che in contropiede riesce a trovare il vantaggio. Gol spaziale di Fantecele, che si libera di tre avversari, mettendone a sedere due, e segna la seconda rete per i suoi. Crescono gli ospiti, che vanno vicini al terzo gol con Bagatini.

Primo time out della partita chiamato da Palusci, nel tentativo di spezzare il gioco avversario. Non cambia la musica, spingono forte i ragazzi di Lopez, Nicolodi dalla fascia sinistra, prova ad incrociare, palla fuori non di molto. Timida reazione della Colormax, Thiago Perez è bravo nel suo lavoro. Azione stupenda dell’Avellino, che fraseggia a centrocampo con Bagatini e Dalcin, che vanno poi a liberare al tiro Crema, il quale si fa ipnotizzare dal portiere abruzzese. Si conclude la prima metà di gara con la Sandro Abate Avellino avanti 2-1.

SECONDO TEMPO - Il secondo tempo inizia con i padroni di casa all’arrembaggio nel tentativo di segnare il gol del pareggio. Su uno schema da calcio di punizione, si libera Arroyo che dal limite dell’area di rigore calcia forte ma centrale, Perez si rifugia in angolo. Il primo acuto della ripresa per gli ospiti è del solito Fantecele, che mette in difficoltà Mazzocchetti. Si resta 1-2 dopo 4 minuti della ripresa. Altra occasione su uno schema da calcio di punizione, Kakà si sostituisce a Perez è salva il risultato. Dentro il portiere di movimento per i padroni di casa, ancora Arroyo non riesce a trovare il pareggio.

Pressa il Pescara e dopo un’azione elaborata, arriva il 2-2. Sotto porta Ferreira, deposita facilmente alle spalle di Perez. Di nuovo Ferreira, errore difensivo della Sandro Abate, e da solo davanti al portiere non fallisce. Colormax avanti 3-2 a 13 minuti dal termine. Ancora portiere di movimento, e ancora a segno i padroni di casa. Paulinho, ancora da solo davanti al portiere allunga le distanze. Fantecele prova a spronare i suoi, da lontano calcia fuori. Kakà da buonissima posizione non inquadra lo specchio.

Ad 8 minuti dal termine, i padroni di casa conducono la gara per 4-2. Altra buona occasione sprecata da Kakà, stasera non riesce a segnare il numero 14. Continua a spingere la Sandro Abate che inserisce Dalcin come portiere di movimento. Gol rocambolesco della Colormax, dopo la traversa beccata da Fantecele, il portiere di casa Mazzocchetti calcia di prima intenzione dalla sua area di competenza.

Tre gol di vantaggio a tre minuti dal termine. Ci prova nel finale l’Avellino, ma a segnare è di nuovo il Pescara. Doppietta del portiere Mazzocchetti che di nuovo dalla propria metà campo trova il sesto gol della sua squadra. Termina così al Pala Rigopiano di Pescara, con i padroni di casa che centrano la prima gioia in campionato.

www.spoertavellino.it

 

PESCARA–SANDRO ABATE 6-2 (pt 1-2)
PESCARA: Mazzocchetti, Paulinho, Ferreira, Leandro, Coco, Agostinelli, De Luca, Arroyo, Papalinetti, Ferraioli, Santacroce, Scarinci. All. Palusci
SANDRO ABATE: T. Perez, Crema, Bagatini, Fantecele, Dalcin, Vitiello, Preziuso, Ercolessi, Santamaria, Lombardi, Abate,
ARBITRI: Lorenzo Cursi, Fabrizio Andolfo. Crono: Gianluca Rutolo
MARCATORI: pt 2’40” Coco (PE), 3’20” Dalcin (SA), 13’22” Fantecele (SA), st 6’02” Ferreira e 6’49” Ferreira (PE), 8’52” Paulinho (PE), 16’02” Mazzocchetti (PE), 19’59” Mazzocchetti (PE)
NOTE: ammoniti Abate (SA), Leandro (PE), Santacroce (PE), Ferreira (PE), Coco (PE)

 

(Foto: Libralato)