breaking news
  • 05/12/2021 20:22 Serie A, termina in parità il posticipo di Salsomaggiore: Came Dosson-Feldi Eboli 4-4

09/04/2021 11:00

La Sicilia riprende da dove si era fermata. Birchler: ''Tamponi, vaccini e sostegno alle società''

Domani, sabato 10 aprile, si alza (di nuovo) il sipario della Serie C1. In particolare, all’interno del panorama nazionale, la Sicilia è stata l’unica regione d’Italia a riprendere, a conti fatti, da dove si era interrotto lo scorso ottobre. 

Si riprenderà sempre con due gironi e con un totale di 24 squadre anziché 28. Si sono infatti ritirare quattro compagini: nel girone A Villaurea e Club P5 Cruillas, nel girone B Pgs Vigor San Cataldo e Kamarina. 


Assolutamente soddisfatto per il risultato ottenuto Massimiliano Birchler, delegato regionale al calcio a cinque (nella foto insieme al presidente della LND Sicilia, Sandro Morgana, alla sua sinistra).

“Sono soddisfatto, ma non soltanto io. Questo risultato premia il lavoro di squadra e non va dimenticato che, al primo punto del programma dell’elezione di questa governance, c’era proprio la ripartenza dei campionati regionali. Un successo che va condiviso anche con le società che si sono dimostrate disponibili e che hanno voglia di tornare a giocare al fine di riassaporare un barlume di normalità”. 


- Quale è stata la strategia vincente che vi ha portato a questo risultato?  

“Abbiamo usato lo stesso format del calcio, applicato al calcio a cinque, in condivisione con il presidente Morgana. La metodologia adottata è stata subito accettato da tutte le società, le quali sapevano bene che scegliendo questa governance sarebbero ritornarte a giocare”. 


- Sono state fornite garanzie alle stesse società, anche nel contesto sanitario per gli aspetti legati ai tamponi…

“II CR Sicilia già a dicembre, nella precedente governance, aveva messo a disposizione delle società la somma di centomila euro per i tamponi. Recentemente, a febbraio, è stata conclusa una convenzione con la quale il costo a singolo tampone è di 3,80 €. Insomma, ce la stiamo mettendo tutta. C’è però dell’altro, come recita il CU 210, pubblicato lo scorso 27 marzo, il CONI Sicilia sta realizzando una convenzione con la Regione affinché tutti i tesserati di tutti gli sport, possano avere priorità ai drive-in, senza fare alcuna fila, ed effettuare così i tamponi (CLICCA QUI PER IL COMUNICATO nr. 210). Inoltre, nel medesimo Comunicato, si può leggere anche che lo stesso CONI ha previsto la possibilità che presso i drive-in si possano effettuare anche le vaccinazioni per tutti gli atleti che parteciperanno alle attività in ripresa”. 


cant