breaking news

20/08/2021 10:17

La Trilem Casavatore affila le armi per la Serie B. Gargiulo: ''Girone tosto, ma saremo pronti''

In un estate da caldo record, dove è l’afa a farla da padrone, il presidente della Trilem Casavatore Peppe Pezzella, non si è lasciato condizionare dal calore e ha portato a termine un ottimo risultato raccogliendo i frutti del suo operato.

La società casavatorese, dopo 25 anni di campionati regionali e qualche apparizione in gare extra regione, finalmente disputerà una competizione nazionale lasciando la C1 per approdare nel girone F della serie B. Il presidente Peppe Pezzella insieme a Claudio Caturano, Peppe Errico e con lo storico direttore Enzo Nastri, continuano a lavorare affinché questo nuovo progetto possa premiarli e guadagnarsi la prossima permanenza in serie B. La società si è mossa con sagacia e intuizione sul mercato, rispettando con rigore anche il proprio budget. In questa prima comunicazione ufficiale della nuova stagione, la società presenta i due allenatori che guideranno le due squadre juniores e prima squadra: mister Pino Grieco e mister Francesco Gargiulo. Se da un lato per il mister Pino Grieco c’è continuità  per Francesco Gargiulo si tratta di un ritorno.

Mister Grieco continuerà a seguire la prima squadra affiancando Francesco Gargiulo e guiderà il settore giovanile.
Prima di dirigere la squadra di Casavatore in C1 per due anni consecutivi, Pino Grieco ha egregiamente guidato il Real Amicizia per quattro anni, con una promozione dalla D alla C 2. I giovani avranno a disposizione un tecnico di elevata esperienza agonistica e umana. Si dice: “Il futuro è dei giovani”, e affidandoli ad un allenatore bravo e capace come Pino Grieco la società è sicura di avere tra qualche anno giovani pronti per affrontare i campionati superiori.

Pino Grieco ha rilasciato alcune dichiarazioni in cui afferma.

“È la mia prima volta in un campionato nazionale! Dopo due anni di fermo forzato siamo pronti a dare tutto e farci trovare pronti per questa nuova esperienza, sono davvero impaziente di cominciare questa nuova avventura. Spero nel mio piccolo di dare quel giusto contributo per ben figurare. Inoltre, quest’anno insieme a mister Gargiulo si cercherà di creare un ottimo gruppo tra giovani e giocatori di maggior esperienza, cosicché si riesca ad ottenere la  necessaria forza, che ha sempre contraddistinto la squadra, per ottenere i prefissati obiettivi.
Per noi sarà un campionato nuovo e con tante squadre a darsi battaglia, ma noi saremo lì pronti a battagliare, sempre, su ogni palla e gettando sempre il cuore oltre l’ostacolo”.

La storia recente della Trilem ha dimostrato che se si lavora bene, nel settore giovanile, si ottengono tante risorse importanti come: Walter Gallo, Francesco Russo, e Salvatore Lamonica. (Per non citare altri nomi che seppur cresciuti con la Trilem, hanno preso strade diverse.) Su questi presupposti si continuerà a sviluppare il lavoro fatto negli anni, lavorando sempre sul nostro territorio. La finalità del settore giovanile è quello di tuffarsi soprattutto nel sociale, affinché questo sport avvicini sempre di più i giovani, per allontanarli dalla strada. Infatti a settembre saremo pronti e operativi con vari stage, per aggregare tanti ragazzi, affinché la Trilem inizi questo suo nuovo percorso di crescita dal settore giovanile alla prima squadra.

Per quanto concerne la prima squadra, in questo  campionato di serie B, impervio e pieno di insidie, la società ha deciso di affidarsi ad un giovane ma navigato allenatore: mister Francesco Gargiulo. Un tecnico che sa usare bene la carota e il bastone. Preparatissimo e con diverse esperienze alle spalle, ha lavorato anche con allenatori di indubbio valore. Prima di approdare per la prima volta nel 2015 alla Trilem Casavatore, Gargiulo ha avuto diverse esperienze.
Dal 2010 al 2015 infatti  ha lavorato con diverse società: United colors of futsal (2010), Napoli Lepanto (2011), Caivanese e Napoli C5 (2012), Cercola Millenium (2013) e Scalcione (2014). Dopo l’ottima stagione trascorsa alla Trilem nel 2015, ha vissuto esperienze nella rappresentativa campana, negli anni 2016/2017 (secondo in juniores a Deda), e 2017/2018 (primo azallenatore juniores). Poi è sulla panchina della B-energy dove è il secondo in B ad Ivan Oranges stagione 2018/19. A dicembre  subentra in corsa al Futsal San Marzano prendendo la squadra penultima e arrivando a 3 punti dai Play-off prima della sospensione per COVID. L’anno successivo 2020/21 riprende il percorso con il Futsal San Marzano…interrotto, ancora una volta, causa COVID alla 4 giornata.

Lo stesso Gargiulo ci racconta:

“Quest’anno torno a Casavatore in B, dove per me è complicatissimo allenare in virtù del rapporto di amicizia che mi lega a molti tesserati e alla dirigenza. Spero di poter fare bene nel mio primo campionato in B da primo allenatore. Stiamo allestendo una rosa che rappresenta il giusto mix tra giocatori di esperienza e giovani e fresche leve. Una cosa è certa nessuno ha il posto garantito.
In merito al girone posso solo dire che è un girone tostissimo per le romane, che da sempre hanno roster importanti, per la Real Dem, società abruzzese storica del Futsal italiano che ha festeggiato 25 anni di attività da pochissimo, e infine le campane che hanno allestito squadre importanti per puntare al salto di categoria. Noi comunque ci siamo e ci impegneremo per fare del nostro meglio!”.

Certo che ci sono tutti i presupposti e le condizioni affinché Gargiulo possa dire la sua anche in questa categoria.
La società crede ed è convinta di aver scelto la persona giusta per condividere insieme questa nuova avventura in questo nuovo anno di sport, dove ci si aspetta una rinascita e ci si augura un ritorno alla vita normale, dopo l’incubo della pandemia.


Ufficio stampa Trilem Casavatore


Galleria