breaking news

20/03/2021 22:52

La vittoria, l'attesa e poi la festa: dopo diciotto successi consecutivi il Napoli è in Serie A!

Un’attesa surreale, di 30 minuti, al triplice fischio di chiusura, per raccogliere tutte le emozioni possibili e poi esplodere di gioia. Riavvolgiamo il nastro, il Napoli batte il Melilli 7 a 0, gara mai in discussione, ma la sua partita finisce in largo anticipo rispetto a quella di Cosenza, dove il Polistena sta perdendo 2 a 1. E allora tutti in campo a vedere la diretta facebook dall’altro campo con l’antagonista degli azzurri che la ribalta a 5 minuti dalla fine (2-3). Per brindare, il Napoli deve sperare in un pareggio o nella sconfitta.

E allora, come nei film più belli, i padroni di casa la vincono 4-3. Il Napoli conquista la matematica promozione in serie A, felicità giunta con due giornate ufficiali ancora da disputare e due ulteriori gare da recuperare. Per ora 18 vittorie in altrettanti incontri disputati, cavalcata straordinaria coronata con il traguardo dell’élite del futsal italiano per l’annata ventura. Sfida senza appello contro i siciliani: segna subito Arillo, lanciato a tu per tu con il portiere, mettendo le cose in chiaro fin dai primi istanti. Palla inattiva e raddoppio di Fortino, due giri di lancette ed è già bis partenopeo. Al 4’ ed al 7’ le azioni personali di Turmena ed Hozjan vengono premiate con il poker.

Il tocco dolcissimo di Milucci vale la cinquina che fa calare il sipario già al termine della prima frazione di gioco. Nella ripresa gli avversari tentano immediatamente di modificare le carte in tavola con il portiere di movimento, prima con Monaco e poi con Bocci, ma i risultati non sono quelli sperati. Ne approfitta Robocop dopo soli 37” per il 6-0. Il definitivo 7-0 di Turmena, che vale la doppietta per il numero 17, certifica un campionato dominato da capitan Fernando Perugino e soci. Un obiettivo dichiarato sin dal principio e raggiunto in maniera incredibile, non lasciando nemmeno un punto alle altre partecipanti, anche un nuovo punto di partenza per la Napoli che torna nei piani alti del calcio a 5 nazionale.




Area Comunicazione Napoli