Le assenze condizionano l'Alma Salerno, il derby di Casagiove lo decide una ''libera'' di Imparato

Un’Alma ampiamente rimaneggiata esce sconfitta dal PalaNewSystem di Casagiove. Termina con il risultato di 1-0 in favore dei padroni di casa il derby tra lo Spartak Caserta e la squadra di Magalhaes. A decidere l’incontro il sigillo, a 35 secondi dalla sirena, di Lorenzo Imparato. Il 22 beffa i granata su tiro libero, dopo che la formazione ospite – sulla quale gravava l’onere di cinque falli già al settimo della ripresa – aveva provato a concretizzare le tante occasione costruite nella ripresa, come il palo centrato dall’ex Benevento Gianmarco Cerrone.

Il tiro libero, fischiato su fallo in avanti di Cerrone, ha così deciso le sorti dell’incontro. La sfida, sempre in equilibrio, viene dunque vinta dallo Spartak, che rialza la testa e torna a vincere dopo la debacle di Ariccia.

Per l’Alma continua, invece, il periodo negativo: la formazione salernitana matura il terzo kappaò di fila e dovrà presto tornare a punti, approfittando del doppio impegno casalingo contro Trilem Casavatore e Frosinone. Tornerà arruolabile il grande assente (nonché capocannoniere granata) Milucci, fermato dalla squalifica e fuori dal quintetto titolare sceso in campo a Casagiove.

IL CRUCCIO DI MAGALHAES – “Tante assenze hanno inevitabilmente gravato sull’economia del gioco - confessa il tecnico granata. - Siamo abituati, però, a non cercare alibi. La squadra non ha disputato la sua migliore partita anche se la sfida è stata pressoché sempre in equilibrio. Siamo di fronte a un momento non semplice, facciamo un sano bagno d’umiltà e un esame di coscienza”.

Matteo Maiorano - Ufficio Stampa