Lo Sporting Sala Consilina si testa col San Giuseppe. Oliva: ''Opportunità per registrare il gioco''

Tutto in un pomeriggio verrebbe da dire, a Sala Consilina. Prima l’inaugurazione del Centro Sportivo Meridionale di San Rufo, poil’amichevole di lusso col Real San Giuseppe a chiudere il ciclo dei collaudi che porteranno lo Sporting al debutto di sabato prossimo in casa della Futura, a Reggio Calabria. Campionato di A2 che, dunque, si avvicina e con Fabio Oliva approfittiamo dell’occasione per tracciare un bilancio e trarre una valutazione sullo stato di salute della squadra.


“In questa prima parte di stagione, i ragazzi hanno lavorato con enorme abnegazione, sia sulla parte fisica che quella tecnico-tattica. Non abbiamo ancora quella brillantezza e condizione che solitamente arriva soltanto grazie alle gare giocate, ma direi che la squadra ha fino ad ora retto bene agli stimoli e sollecitazioni impressi negli allenamenti”.


- Avete messo in difficoltà la Sandro Abate, siete pronti per ripetervi con il Real San Giuseppe?


“Contro la Sandro Abate abbiamo disputato una discreta gara, riuscendo in parte nel nostro intento, lavorando discretamente sulla fase di non possesso riuscendo a prendere un solo gol dei quattro su azione un po’ più manovrata. Contro il San Giuseppe ci sarà un’altra opportunità importante per provare a sistemare quello che non mi è piaciuto nella precedente amichevole, sono occasioni queste contro squadre di alto livello che dobbiamo sfruttare appieno, anzi colgo l’occasione per ringraziare il Real San Giuseppe nelle persone dei presidenti Massa per aver accettato il nostro invito”.


- Ormai le forze in campo sono abbastanza chiare: che idea ti sei fatto di questo girone dopo le amichevoli dell’ultimo periodo e dove pensi di collocare lo Sporting nella griglia dei valori magari delle candidate all’alta quota?


“Il girone è bello tosto, non vedo una squadra ammazza-campionato, ci sono secondo me 5/6 nomi importanti e noi siamo tra questi. Dobbiamo acquisire velocemente una mentalità vincente, attraverso prestazioni dove ad ogni costo sto chiedendo di essere competitivi, ecco il motivo delle ultime due amichevoli con squadre di categoria superiore. Alla prima di campionato ci attende una delle migliori squadre del girone, un gruppo di giocatori che gioca insieme da diversi anni e che si è saputo rinforzare con pochi innesti ma di qualità”.


L’amichevole con il Real San Giuseppe avrà inizio alle ore 17,30.


Galleria