breaking news

27/11/2020 12:17

Maltempo in Sardegna: il sindaco chiude gli impianti sportivi, a Cagliari domani non si gioca

Non bastava il Covid e tutti i suoi effetti, a rendere complicata una stagione che di regolare non ha ormai più niente e che si sta trascinando avanti vivendo alla giornata, visto che non solo sono saltate le partite poste “normalmente” in calendario ma anche già alcuni recuperi sono finiti nel calderone della ricandelarizzazione. Adesso ci si mette anche il maltempo, nello specifico l’allerta rossa diramata dalla Direzione Generale della Protezione Civile della Sardegna in previsione dell’ondata di precipitazioni che si apprestano ad abbattersi sull’isola.


Il dispaccio della Protezione Civile ammette ben poche repliche: il meteo segna assolutamente tempesta e il Comune di Cagliari ha subito preso al volo l’avvertimento, con il sindaco Paolo Truzzu che ha immediatamente disposto la chiusura di tutte le scuole cittadine di ogni ordine e grado, degli asili, dei parchi, degli impianti sportivi e dei cimiteri. Lo riporta l’ordinanza numero 103 pubblicata nella giornata di ieri: la motivazione è presto detta:


“Visto l'avviso di allerta meteo con criticità elevata - allerta rossa - divulgato dalla Direzione Generale della Protezione Civile della Regione Autonoma della Sardegna il giorno 26/11/2020 che segnala condizioni avverse per forti precipitazioni a partire dalle ore 18.00 del 27/11/2020 sino alle ore 23.59 del 28/11/2020 con conseguente rischio idrogeologico”.


Insomma, viene più che mai da dire… piove sul bagnato.


CLICCA QUI PER LEGGERE L’ORDINANZA N.103


Per la cronaca, nel girone A di Serie A2, a rischio c’è il big-match 360GG Cagliari-Ciampino Anni Nuovi e c’è da verificare la regolarità per Città di Sestu-Mirafin e Monastir-Nordovest; mentre rimane il punto interrogativo per il recupero Cagliari-Ossi valido per il girone A di Serie B. Non dovrebbero esserci problemi, invece, per il recupero del campionato di A2 femminile tra Cus Cagliari e Pero in calendario per domenica 29.