breaking news

04/03/2022 11:32

Manfredonia, una serata comunque da ricordare. Al PalaScaloria arriva la squadra campione d'Italia

Sabato, 5 marzo 2022, sarà una data da ricordare per la città di Manfredonia, che per la prima volta nella sua storia, ospiterà i campioni d’Italia dell’ItalService Pesaro. Il Vitulano Drugstore C5 Manfredonia avrà l’onore di sfidare, al Palascaloria, una compagine con il tricolore sulle maglie, cosa mai avvenuta prima per nessuna squadra cittadina. Il Match, della 20° giornata di Serie A del campionato di calcio a 5, si preannuncia molto complicato ma altresì affascinante per tutto l’ambiente biancoceleste. Fu proprio la gara d’andata, con gli uomini di mister Colini, a regalare il primo punto della società manfredoniana nella massima categoria. Finì 1-1 con le reti di Taborda e Boaventura. L’autore del gol dei dauni, così come il pivot biancorosso Borruto, campione assoluto, saranno assenti dalla contesa perché squalificati dal Giudice Sportivo. I marchigiani sono reduci dalla vittoria interna sulla Came Dosson, diretta rivale del Vitulano Drugstore C5 Manfredonia per la permanenza e scendono in riva al Golfo, dopo una rimonta in classifica, che li ha condotti a sole due lunghezze dalla battistrada Syn Bios Petrarca.

L’ItalService Pesaro resta, anche per questa stagione, tra le favorite assolute al titolo tricolore e alla conquista della Coppa Italia, di fine marzo. Per i ragazzi del Vitulano Drugstore C5 Manfredonia, amareggiati dalle precedenti brutte gare interne con Pescara e Ciampino Aniene, la parola d’ordine sarà determinazione. Il pubblico atteso numeroso sugli spalti, vorrà vedere proprio questa caratteristica nei propri giocatori. Rientrano nei ranghi i brasiliani Sacon e Leandrinho che saranno a disposizione di mister Monsignori. Ci si attende una risposta tecnica e caratteriale per giocare contro campioni di tale calibro, tentare di renderli la vita difficile e cercare punti importanti nella bagarre salvezza più viva che mai.

Adriano Foglia“Purtroppo abbiamo fatto due partite malissimo in casa, dove non abbiamo lottato. Tocca a noi insieme allo staff far cambiare questo periodo un po’ buio e abbiamo bisogno di tutti quanti, dalla società, ai tifosi. Ognuno deve dare un po’ di più, solo così possiamo riuscire a fare punti perché ne abbiamo bisogno, per portare a Manfredonia questa salvezza che per noi sarà una grandissima soddisfazione. Tornare a lavorare nella settimana tipica è una cosa importante per noi. Ci sono mancati 2-3 giocatori che per noi sono fondamentali, giocando con la rosa più corta e gente che arrivata da poco, ha dovuto fare un minutaggio alto, nonostante debba ancora inserirsi per bene e capire il nostro gioco. Lavorando, settimana dopo settimana, questo ci può fare solo che bene. Sabato arrivano i campioni d’Italia, loro sono uno squadrone. Ci sono argentini, brasiliani, paraguaiani, un mix impressionante di forza, velocità e cattiveria. Penso che sia la squadra più completa d’Europa e credo che non si sono qualificati per un momento di sfortuna e ha rovinato i sogni del Pesaro.

Questa è la partita che tutti vogliono giocare, contro i migliori, vedere di che pasta sei fatto ed è bellissimo. Dobbiamo essere più che mai carichi, con voglia, con grinta. Giochiamo in casa e dopo aver fatto una figura bruttissima, questa potrebbe essere la svolta. Abbiamo bisogni di stimoli e di gente che possa dare una mano in tutti i sensi. Penseremo partita dopo partita, settimana dopo settimana. Dipende solo da noi e speriamo che, da queste due sconfitte interne, abbiamo imparato la lezione. Saranno importantissime le gare casalinghe e già da sabato dobbiamo far vedere qualcosa di diverso, perché il campionato non offre più chance di sbagliare. Il nostro pensiero è solo far bene e concentrarci su questa partita”.





Ufficio Stampa Manfredonia